Le ricette di Lorena: il baklava dolce e salato

Avete presente quel dolce, anzi, dolcissimo tipico delle regioni balcaniche? Questo gli somiglia ma… è quasi salato!
0
Condividi

Avete presente quel dolce, anzi, dolcissimo tipico delle regioni balcaniche? Questo gli somiglia ma… è quasi salato!

Acquista una confezione di Pasta Fillo contenente circa una dozzina di fogli, ungi e fodera con due fogli uno stampo per pane a cassetta, meglio se antiaderente. Tieni da parte un foglio per la copertura.

Deponi all’interno il primo strato di pezzi di pasta Fillo strappata con le mani come fossero stracci, non distesi, ma calati su se stessi, metti sullo strato qualche cucchiaio di burro fuso, dadini di Feta, Parmigiano Grattato e foglioline di Timo Fresco.

Continua con gli strati finché disponi di pasta fillo, facendo una specie di pasticcio di stracci. Dopo aver condito l’ultimo strato, copri con il foglio tenuto da parte e rimbocca i lembi di pasta che escono dallo stampo, condisci di nuovo.

In una ciotola sbatti un uovo e un bicchiere di latte, taglia il nostro Baklava senza toglierlo dallo stampo, a porzioni quadrate non troppo grandi, versa su di esso il composto sbattuto che entrerà anche nei tagli praticati.

Fai riposare per circa mezz’ora in modo che la pasta assorba i liquidi e poi inforna nel forno già riscaldato a 200 gradi per 30/40 minuti. Una volta sfornato non toglierlo dallo stampo e versa sulla superficie una colata di miele di tuo gusto.

Questo è la nostra versione del Baklava dolce/salato, si può gustare a fine pasto al posto dei formaggi, oppure come antipasto. Non lasciarlo troppo raffreddare, va consumato tiepido, troppo caldo non si gustano gli strati e i sapori, troppo freddo il burro e i formaggi sono troppo consolidati, assolutamente non si può riscaldare e quindi va cucinato tenendo conto di tutto questo.

Lorena

Foto: wikipedia