Cene, musei, concerti, palla grossa: la solidarietà pratese per i terremotati

Tante iniziative organizzate in città a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto.

0
Condividi
Il convoglio Anpas Toscana in partenza per Amatrice. Foto Anpas Toscana.

Tante le iniziative e gli eventi organizzati dai vari comuni della provincia a sostegno dei terremotati del centro Italia.

Stasera, martedì 30 agosto, al Parco Martini di Seano una cena a base di pasta all’amatriciana: dalle 19 in poi lo chef Claudio Vincenzo cucinerà l’amatriciana, pecorino e guanciale, pomodoro e peperoncino. A seguire il concerto della Band del Brasiliano: il ricavato della cena servirà per aiutare le famiglie dei terremotati. L’iniziativa è stata lanciata dall’amministrazione comunale.

Bandiere a mezz’asta in Palazzo comunale a Prato in segno di lutto e tante iniziative di solidarietà a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto. La cultura cittadina si mobilita per i terremotati con l’iniziativa promossa da Prato Musei: il prossimo 10 settembre l’intero ricavato dai biglietti di museo di Palazzo Pretorio, il Museo del Tessuto e i Musei Diocesani verrà devoluto ai territori colpiti dal sisma. Il Centro Pecci, ora chiuso, programmerà un’iniziativa di solidarietà in autunno.

L’invito è quindi per tutti i pratesi e i tanti visitatori che saranno in città nel fine settimana successivo alla tradizionale festa dell’8 settembre di dedicare una giornata alla visita dei musei, per unire l’amore per l’arte a un importante gesto di solidarietà.

Raccolta di fondi anche durante gli eventi di Settembre – Prato è spettacolo. Gli organizzatori devolveranno l’intero ricavato della vendita dei gadget del Festival, magliette e borse. I gadget potranno essere acquistati in Piazza Duomo, Piazza Mercatale e Piazza S.M. in Castello durante gli eventi.

Inoltre presso le biglietterie sarà allestito un corner in cui tutti coloro che acquistano il biglietto potranno aggiungere 1 euro, cui l’organizzazione aggiungerà 1 euro ulteriore. I due euro frutto della solidarietà degli spettatori e organizzatori saranno donati interamente. In accordo con le squadre sarà devoluto l’intero incasso, detratti i costi vivi, della finale per il 3 e 4 posto della Palla Grossa. Tutti gli spettatori sono inoltre invitati a partecipare prima dei concerti alla “Amatriciana solidale” in Via Cironi.

Anche la comunità cinese si è mobilitata nella raccolta fondi con donazioni. Questa mattina l’associazione d’amicizia dei cinesi a Prato ha consegnato simbolicamente al sindaco Biffoni quanto versato sul conto corrente “Toscana pro emergenza terremoto”: 18.585 euro a favore delle popolazioni colpite dal sisma.