Prato: 500 studenti nel programma di prevenzione dell’abuso di sostanze

Parte il programma di prevenzione dell'abuso di sostanza per studenti e insegnanti della Provincia di Prato. Si chiama "Unplugged".

0
Condividi

“Unplugged” è il nome dato al programma per la prevenzione dell’uso di tabacco, alcol e droghe cui si sottoporranno 500 studenti e 33 insegnanti della Provincia di Prato.

Quattro giornate di formazione full-time condotte da formatori accreditati dalla EU-Dap (European Drug addiction prevention trial) e prevede una metodologia che favorisce la partecipazione diretta ed il coinvolgimento degli insegnanti come soggetti attivi della formazione. Il programma è basato sul modello dell’influenza sociale e “supporta – spiega la Asl in una nota – nel miglioramento del benessere e della salute psicosociale dei ragazzi attraverso il riconoscimento ed il potenziamento delle abilità personali e sociali necessarie per gestire l’emotività, le relazioni e per prevenire e/o ritardare l’uso di sostanze”.

“L’abuso di sostanze (tabacco, alcol e droghe) è attualmente il più rilevante problema di salute nei paesi sviluppati – si legge ancora – essendo responsabile del 20% delle morti e del 22,2% degli anni di vita persi. Ben quattro consumatori su cinque inizia l’uso di sostanze prima di avere raggiunto l’età adulta ed è quindi l’età scolare il momento più appropriato per attuare programmi di prevenzione”.

L’obiettivo è quello di prevenire la sperimentazione nei ragazzi che non hanno mai fatto uso di tabacco, alcol e droghe e di impedire l’abitudine e la dipendenza. “Unplugged” è indicato per i ragazzi del secondo e terzo anno delle scuole secondarie di primo grado e del primo anno delle scuole secondarie di secondo grado.

Il programma di formazione è promosso dalle strutture di Educazione e promozione della salute e dal Ser.t dell’Azienda Usl Toscana centro – ambito territoriale di Prato.