Vox Populi: “Dragpennyopera” al Metastasio

Come hanno commentato lo spettacolo delle drag queen le persone che sono andate a vedere la prima replica in programma al Metastasio, ieri sera.

0
Condividi

Ieri siamo andati a vedere la prima replica dello spettacolo “Dragpennyopera” in programma al Metastasio fino a domenica. Si tratta della rivisitazione della compagnia delle Nina’s Drag Queens rivisita del classico The Beggar’s Opera di John Gay. La storia racconta di cinque donne – impersonate da Alessio Calciolari, Gianluca Di Lauro, Stefano Orlandi, Lorenzo Piccolo, Ulisse Romanò – che nel cortile di un carcere attendono l’esecuzione del bandito Macheath. Sono le donne della sua vita, quelle attraverso cui si dipana la vicenda.

Lo stile del racconto è ironico e dissacrante, con sprazzi di comicità grottesca: la compagnia lavora per associazione di idee, per costruzioni di immagini che dialogano con altre immagini, con il playback e il citazionismo, non rappresentando tanto il femminile, quanto la forma del femminile, l’immagine della donna prima che la donna, le sue piccole e grandi frenesie, gli eccessi, il sentimento nascosto.

Abbiamo raccolto un po’ di commenti del pubblico all’uscita dal teatro. Ecco cosa ci hanno detto:

– Mi è piaciuto molto, loro molto bravi, ho apprezzato questa lettura del mondo.
Tommaso, 27 anni

– Non mi è piaciuto: ho trovato i costumi poveri e ordinari. Mancava il testo, la drammaturgia non c’era. Non sono contento.
Roberto, 30 anni

– Mi sono molto divertito, è molto piacevole
Massimo, 58 anni

– Troppi pezzi in playback, alla lunga venivano a noia secondo me
Federico, 39 anni

– Si, mi è piaciuto. La comicità della compagnia è fenomenale.
Alessio, 40 anni

– No comment.
Agnese, 52 anni

– Non molto: manca di regia. Secondo me è uno spettacolo scollegato
Carlo, 57 anni

– Ho molto riso, grande interpretazione della bonazza che faceva l’amante
Sara, 34 anni

– Il “doppio finale” è stato davvero bello
Caterina, 16 anni

– Favolosi! Carinissimi…proprio guarda, veramente
Silvia, 65 anni

– Discreti!
Teresa, 67 anni

– Troppo lungo. Non ho mai avuto così tanta voglia di vedere una persona impiccata.
Riccardo, 35 anni

– Un grande mischione tra varietà e teatro serio
Ilenia, 30 anni

– “Il mondo è una polveriera e non è vietato fumare”: top
Chiara, 30 anni

– C’è piaciuto: aderente al testo. C’è piaciuto questa reinterpretazione
Arianna, 31 anni

– Mi piaciuto: gli attori parecchio bravi. Mi ha colpito la naturalezza degli attori. Queste due ore son volate.
Lorenzo, 17 anni