Prato: un corso per imparare l’arte della cucina giapponese

Buoni propositi per il 2017? Imparare a cucinare giapponese. Ecco il corso che si svolgerà a gennaio organizzato da FreeBudo in collaborazione con Pratosfera.

0
Condividi
Foto: mygeisha.it

AGGIORNAMENTO 10 GENNAIO 2017: nuovi appuntamenti #2

Continuano ad arrivare tante richieste per partecipare al corso di cucina giapponese. Oltre alle lezioni del 21 e 28 gennaio di sabato pomeriggio e le altre domenica mattina il 22 e 29 gennaio – già abbondantemente sold out -, vi proponiamo un fine settimana “full immersion” nella cucina giapponese: sabato 11 (dalle 15,30 alle 18,30) e domenica 12 (dalle ore 10 alle 13) col solito programma degli altri appuntamenti. (Per iscriversi – entro mercoledì 18 gennaio – basta inviare una mail a [email protected] o telefonare al 3398754315).

AGGIORNAMENTO 4 GENNAIO 2017: nuovi appuntamenti #1

Dato il grande numero di richieste per il corso che abbiamo proposto, le iscrizioni per le lezioni di sabato 21 e 28 gennaio sono complete. Per questo motivo abbiamo deciso di aggiungere due nuove date: domenica 22 e 29 gennaio dalle ore 10 alle ore 13. Il programma delle lezioni rimane invariato, come si può leggere in basso alla pagina. (Per iscriversi – entro mercoledì 18 gennaio – basta inviare una mail a [email protected] o telefonare al 3398754315).

Buoni propositi per il 2017? Imparare a cucinare giapponese. L’associazione FreeBudo in collaborazione con Pratosfera propone il primo ciclo di incontri per conoscere il mondo della cucina nipponica. Molti associano la cucina giapponese al sushi e al sashimi, credendo che i giapponesi mangino tutti i giorni pesce crudo. Niente di più sbagliato. E’ vero che il pesce è l’ingrediente principale, ma esistono tantissimi altri ingredienti e preparazioni dei cibi.

Il corso che FreeBudo e Pratosfera proporranno per due sabati di gennaio sarà tenuto dalla giapponese Yasuko Ueno e da Gianna Giraldi che, dopo un’esperienza di 11 anni di lavoro assieme in vari catering, hanno deciso di diffondere i segreti dell’arte della cucina giapponese che hanno appreso da alcuni maestri in Giappone già dal 2003 e hanno continuato poi a coltivare con passione anche in Italia. Questo nella speranza che si possa accrescere la conoscenza di questa arte che, nonostante la sua diffusione, è spesso proposta in maniera improvvisata e lontana nell’estetica e nel gusto dalla tradizione giapponese.

Come iscriversi al corso. Il corso è diviso in due lezioni: gli appuntamenti saranno di sabato 21 e 28 gennaio dalle 15,30 alle 18,30 presso la sede di FreeBudo in via Genova 21. Il corso costa 50 euro a persona. Per iscriversi – entro mercoledì 18 gennaio – basta inviare una mail a [email protected] o telefonare al 3398754315.

Ogni lezione vedrà come protagonista un diverso modo di cucinare giapponese e al termine della lezione sarà possibile gustare le pietanze preparate: ecco il calendario degli incontri.

Sabato 21 gennaio 2017
寿司屋SUSHIYA

Durante le lezioni saranno trattate tutte le fasi di preparazione di varie forme di Sushi:
Nigiri, Temaki, Oshizushi.

– Introduzione al Sushi
– Utensili necessari
– Scelta degli ingredienti
– Lavaggio e cottura del riso
– Preparazione del sushimeshi (condimento per il riso)
– Taglio del pesce
– Preparazioni degli altri ingredienti necessari
– Composizione piatto
– Come servire
– Assaggio delle preparazioni

Sabato 28 gennaio 2017
居酒屋IZAKAYA

Izakaya, è un termine composto dalle parole “i” (stare), saka (sake) e ya (negozio), luogo dove ritrovarsi a bere, ma mentre si beve, si possono fare assaggi di tanti tipi di pietanze e stuzzichini. I giapponesi ci vanno soprattutto dopo il lavoro assieme ad amici e colleghi per bere e ordinare un po’ di piatti da dividere e mangiare tutti insieme.

Impareremo a preparare 4 dei piatti più popolari (un bollito, un fritto, un piatto crudo e uno saltato) seguendo il seguente svolgimento:
– Introduzione alla cucina popolare giapponese
– Utensili necessari
– Scelta degli ingredienti
– Preparazione della marinatura
– Preparazioni degli altri ingredienti necessari
– Come servire
– Assaggio delle preparazioni