Prato: Yosonu live al Camelot 3.0

Yosonu fa body percussion, usa solo oggetti e la sua voce per suonare e se non ve lo volete perdere non dovrete far altro che andare al Camelot 3.0

0
Condividi

Peppe “Drumz” Costa è batterista dal 1997, e ha suonato in gruppi che coprono praticamente tutto lo spettro musicale, dal reggae al death metal. Ora si è messo da solo e ha creato Yosonu, e si è messo a suonare senza strumenti.

Nel senso che fa body percussion – che è una figata allucinante – usa oggetti di uso quotidiano e la voce. Potrebbe suonare una sinfonia col vostro spazzolino? Si, probabilmente potrebbe.

Per scoprirlo non dovrete far altro che andare al Camelot 3.0 venerdì 21 alle 22, a ingresso libero, gentilmente invitati dal pub e da Millesei dischi.

Il suo primo lavoro in studio è GiùBOX, registrato in casa e sbarcato solo dopo al Nunu Lab per mix e mastering con Carmelo Scarfò.

Oltre a suonare con tutto quello che gli capita sotto mano, Yosonu utilizza l’approccio della musica a costo zero per sviluppare laboratori di propedeutica musicale per bambini. Non dovrete più regalare fastidiosi tamburini di legno ai figli dei vostri amici per far loro avere un esaurimento nervoso, magari basterà davvero uno spazzolino.

Suona positivo, no? No, sul serio: secondo me sì.