Assedio alla Villa: le novità della 33° edizione a Poggio a Caiano

Il prossimo fine settimana a Poggio a Caiano va in scena la rievocazione storica dell'assedio alla villa. Il programma e le novità.

0
Condividi

A Poggio a Caiano torna il 15, 16, 17 settembre prossimi la 33^ edizione dell’Assedio alla Villa, manifestazione che riporta in vita il passato e le atmosfere del Rinascimento. L’evento infatti ripercorre il momento in cui l’Arciduchessa Giovanna d’Asburgo, figlia dell’imperatore Ferdinando I° d’Asburgo, arrivò alla Villa Medicea di Poggio a Caiano e sostò prima del matrimonio con Francesco I° de’ Medici, a cui il padre Cosimo I° aveva formalmente ceduto il potere sul Ducato di Toscana, celebrato il 18 dicembre 1565.

Nella Villa, residenza estiva della Famiglia de’ Medici e forse il migliore esempio di architettura commissionata da Lorenzo il Magnifico in questo caso a Giuliano da Sangallo verso il 1480, l’Arciduchessa ricevette l’omaggio della nobiltà fiorentina e degli abitanti del luogo. Un’accoglienza talmente festosa da essere definita “assedio” tanto che l’Arciduchessa, incantata dalle bellezze delle colline e dal calore dei poggesi, volle ricompensare il popolo facendo sgorgare del buon vino rosso dalla fontana detta del “Mascherone” che normalmente serviva a dissetare gli abitanti. Nei tre giorni della manifestazione alla Villa, chiamata anche Ambra e dichiarata Patrimonio dell’Unesco e per le strade del centro storico si esibiranno sbandieratori, maestri d’armi, dame e cavalieri, artigiani in costume che mostreranno gli antichi mestieri e artisti di strada.

Non mancherà la rievocazione gastronomica. Nelle “osterie”, ovvero gli stand gastronomici del centro gestiti dalle locali associazioni di volontariato e gruppi storici, sarà possibile gustare piatti ispirati all’epoca rinascimentale e alla tradizione toscana.

Novità della 33° edizione

Video Mapping

Per la prima volta verranno proiettate, alcune immagini sulla facciata della Villa Medicea per esaltarne gli elementi architettonici e le decorazioni con lo scopo di ripercorrere i più importanti avvenimenti storici creando uno spettacolo di grande fascino e suggestione. Protagonista dello show è la Villa Medicea come esempio di compenetrazione tra interno ed esterno tipica delle ville medicee.

Io Creo

Durante i tre giorni ci sarà un mercatino artigianale realizzato in collaborazione con le artigiane di Carmignano di IO CREO che realizzano a mano oggetti di artigianato artistico utilizzando moltissimi materiali e tecniche: dalla ceramica al legno, dalla stoffa alla maglia, al ricamo ecc. Fatti con amore ma soprattutto con creatività, talento e manualità.

Cappella della Villa Medicea

Per la prima volta la Cappella sarà aperta al pubblico trasformandosi anche nel palcoscenico sul quale si esibirà la Compagnia delle Seggiole in “Le burle e facezie del Piovano Arlotto nella cappellina di Villa Ambra …”

Fera Sancti

Il gruppo Fera Sancti di San Marino si esibisce in spettacoli di scherma artistica e di intrattenimento folkloristico legati alla tradizione popolare e bardica. Le esibizioni, tutte realizzate nelle piazze e nei borghi più belli d’Italia e d’ Europa, sono state molto apprezzate dal pubblico incantato dal loro stile di combattimento dinamico e aggressivo, elegante ma letale. Durante l’Assedio alla Villa nella piazza della Chiesa si potrà visitare un tipico accampamento e conoscere la vita da campo mentre nel giardino della Villa Medicea si potrà assistere ai combattimenti armati.

In vino Veritas

Il gruppo di musici In Vino Veritas di Carrara si esibisce rievocando le sonorità musicali che vanno dalla seconda metà del XII secolo alla fine del XIV, un periodo storico fondamentale per la musica popolare e di corte d’Europa e di tutto il Mediterraneo medievale. I musici, abbigliati alla moda della fine del XIII secolo e prima metà del XIV, trasportano gli ascoltatori attraverso melodie itineranti, nell’età d’oro dell’Italia comunale facendo rivivere attimi della storia non raccontata ufficialmente attraverso canti goliardici ritenuti osceni e talvolta illegali fino ad arrivare, grazie alla versatilità musicale degli elementi, a toccare i canti tradizionali o le ballate contemporanee a tema cavalleresco.

I Madonnari

In via Lorenzo il Magnifico i Madonnari della scuola napoletana realizzeranno su pannelli di legno (non potendo utilizzare il manto stradale) i loro dipinti, da quelli più classici a quelli più attuali, usando diverse tecniche pittoriche

Accademia Creativa

La compagnia teatrale Accademia Creativa nasce a Città di Castello nel 2013 come vero e proprio laboratorio artistico. Durante l’Assedio alla Villa la compagnia si esibirà nel cosiddetto “Teatro di Strada”.

Girlesque Streetband

Una band tutta al femminile che si esibisce con ottoni, tamburi, e percussioni, ballando e muovendosi in mezzo alla folla al ritmo di musica latino americana. Le Girlesque incarnano alla perfezione il tipo di gruppo artistico itinerante dedito al coinvolgimento del pubblico e alla “teatralizzazione” dei grandi spazi.

Alto Livello

Uno spettacolo unico nel suo genere che utilizza la tecnica del trasformismo e illusionismo sui trampoli con sketch comici. Uno spettacolo senza parole improntato al fascino della figurazione riscuotendo ovunque un grandissimo successo.

Per informazioni www.assedioallavilla.it