48 corsi da fare a Prato nel 2018

Decine di corsi per il 2018: la proposta dell'Università del Tempo Libero offre anche quest'anno approfondimenti molto interessanti su arte, storia, musica e politica.

0
Turner - The Fifth Plague of Egypt
Turner - The Fifth Plague of Egypt (Google Art Project)

Dalla storia dell’Inghilterra al jazz, dagli incontri con le compagnie ospiti del Met alla storia del Mediterraneo, dello Stato Pontificio  .

Questi, e molti altri, gli argomenti dei corsi per il 2018 dell’Università del Tempo Libero “Eliana Monarca”, presentati nei giorni scorsi dal presidente Piero Taiti.

I corsi sono realizzati con il contributo del Comune di Prato e cominceranno martedì 16 gennaio per concludersi, dopo la pausa estiva, nel mese di ottobre.

I corsi si svolgeranno nell’aula magna del Polo Universitario Città di Prato, in piazza Ciardi 25, il martedì e il giovedì dalle 16 alle 18. Info per iscrizioni in fondo all’articolo.

1) L’Europa: storia cultura ed arte di Inghilterra

1.1 – “L’Europa: storia cultura ed arte in Inghilterra”
Il colonialismo e la decolonizzazione. Il Novecento e la seconda guerra mondiale. A cura del Prof. Giovanni Cipriani. 16, 23 e 30 gennaio; 6, 13 e 20 febbraio. Dalle 16 alle 18.

1.2 – “Il costume e la cultura letteraria, teatrale, artistica del Novecento”. A cura del Dott. Alessandro Melani. Ore 16- 18

Giovedì 18 Gennaio
“Il trapasso dal Vittorianesimo al Novecento”

Giovedì 25 gennaio
“Il modernismo”

Giovedì 1 febbraio
“Il secondo Novecento”

Giovedì 8 febbraio
“Drammaturghi e poeti”

1.3“I grandi momenti dell’arte nella Gran Bretagna nel Novecento”. A cura di Prof. Giuliano Ercoli. Ore 16-18.

Giovedì 22 febbraio
“L’età d’oro dell’illustrazione nei primi decenni del ‘900 – lezione III”

Giovedì 1 marzo
“L’illustrazione inglese e l’Europa – lezione I

Martedì 13 marzo
“L’illustrazione inglese e l’Europa – lezione II

Martedì 27 febbraio
La Brexit: comprensione di un processo politico ed economico che condiziona il sistema economico europeo A cura del Prof. Giampiero Nigro

2) Teatro Metastasio – Incontri con i protagonisti

Giovedì 15 febbraio
Night bar – prod. Metastasio Night bar è un piccolo affresco composto da tre pezzi brevi di Harold Pinter (Il calapranzi, Tess e L’ultimo ad andarsene). Il regista è Valerio Binasco e i tre attori sono Nicola Pannelli, Arianna Scommegna e Sergio Romano.

Martedì 20 marzo
Compagnia gli Omini. Gli Omini sono una giovane compagnia toscana, formatasi nel 2016, con l’obiettivo di far nascere il teatro dalle persone. I loro spettacoli nascono infatti tutti da indagini della realtà. Al Magnolfi presenteranno tre loro spettacoli, fra il 16 e il 25 marzo: La famiglia Campione, un’indagine sulle dinamiche generazionali; Più carati, la storia vera di tre amici che trovano un mucchio di soldi per terra e Il controllore, spettacolo che nasce sulla strada ferrata da Porretta a Bologna, un’indagine che porterà a quattro domande: Dove state andando? Cosa sta succedendo? Aspettate una coincidenza? Il biglietto ce l’avete?

Giovedì 5 aprile
Vangelo secondo Lorenzo – prod. Metastasio Lo spettacolo, in scena dal 4 all’8 aprile al Metastasio e racconta, a 50 anni dalla sua morte, la breve e coraggiosa vita di Don Lorenzo Milani. La regia è di Leo Muscato.

3) I sommersi e i salvati

A cura di Piero Taiti. Ore 16-18.

Martedì 6 marzo
La distruzione degli ebrei d’Europa

Giovedì 15 marzo
Vaticano e Nazismo

Giovedì 22 marzo
Il confine orientale. Le foibe. Il lungo esodo.

Giovedì 27 marzo
La deportazione politica ed internamento militare. A cura di Enrico Iozzelli.

Martedì 3 aprile
Lo sterminio dei Rom e Sinti. A cura di Luca Bravi.

Giovedì 19 aprile
La deportazione degli ebrei in Toscana e il caso Prato – Microstoria di Mario Belgrado. a cura di Marta Baiardi.

Martedì 24 aprile
1930-1945: la guerra e la resistenza nella val di Bisenzio. Memoria e documenti.

4) Mediterraneo

Martedì 10 aprile
Mediterraneo e pellegrinaggi. A cura di Franco Cardini.

Martedì 17 aprile
Mediterraneo e crociate. a cura di Franco Cardini.

Giovedì 12 aprile
Superare le frontiere: uomini, idee e merci nel Mediterraneo Basso Medievale. Fenomeni e fatti di integrazione economica e di contaminazione culturale. A cura di Giampiero Nigro.

Giovedì 26 aprile
“I Cavalieri di Santo Stefano e la pirateria mediterranea”. A cura di giovanni Cipriani.

Giovedì3 maggio
“Suez, il Mediterraneo e il risorgimento italiano”. A cura di giovanni Cipriani.

Giovedì 10 maggio
Mercati e istituzioni: Il Sette-Ottocento tra Mediterraneo ed Europa. A cura di Fabio Bertini.

Giovedì 17 maggio
Il Mediterraneo, l’Europa e il tema dei grandi spazi tra Ottocento e Novecento.A cura di Fabio Bertini

5) Il jazz, il Mediterraneo, l’Atlantico. Breve storia di alcuni millenni di musica.

A cura di Stefano Zenni.

Martedì 8 maggio
“Prima del Mediterraneo. Origini della musica e migrazioni ancestrali”.

Martedì 15 maggio
Follie e sarabande: danze “jazz” nel Mediterraneo barocco

Martedì 22 maggio
Fox Trot futurista: il jazz in Europa all’alba del XX secolo.

Martedì 29 maggio
“Meticciato presente: suoni mediterranei nel jazz contemporaneo”.

6) Storia dello Stato Pontificio

Martedì 2 ottobre
I cattolici nell’800. Il tramonto dello Stato Pontificio. A cura di Enrico Bini.

Giovedì 4 ottobre
“Lo stato del Vaticano: i concordati ed i patti d’intesa con lo Stato italiano, dall’Unità d’Italia ai giorni nostri”. A cura di Piero Taiti

Martedì 9 ottobre
I° incontro – l’arte sacra moderna: il Concilio di Trento, l’ostensione del sacro in epoca barocca e l’arte contemporanea. A cura di Don Giuseppe Billi.

Giovedì 11 ottobre
II° incontro – l’arte sacra moderna: il Concilio di Trento, l’ostensione del sacro in epoca barocca e l’arte contemporanea. A cura di Don Giuseppe Billi.

7) Arte

Dai Preraffaelliti ai Beatles. Storia dell’arte e del costume dal tardo Ottocento agli anni ’60 del Novecento. A cura di Stefano De Rosa.

Martedì 16 ottobre
“Turner, fondatore dell’arte moderna”.

Martedì 23 ottobre
“I Preraffaelliti, una tormentata ricerca fra utopia e forma”.

Martedì 30 ottbre
“Sutherland, Moore, Bacon”.

Martedì 6 Novembre
“L’arte in Inghilterra e i Beatles”.

8) Musica

Musica sacra cattolica e protestante nell’epoca Barocca, XVII e XVIII secolo. A cura di Alberto Batisti.

Giovedì 18 e 25 ottobre, giovedì 8, 15 e 22 novembre.

Iscrizioni

Le iscrizioni all’Università del Tempo Libero sono aperte a tutti. Per informazioni, iscrizioni e contatti è possibile rivolgersi all’Università del Tempo Libero “Eliana Monarca”, in piazza Mercatale 89 nella sede dello Spi-Cgil Prato (telefono 0574-459263, cellulare 3664160801, mail [email protected], sito www.associazioni.prato.it/universitatempolibero).

E’ possibile iscriversi anche nell’aula magna del Polo universitario 30 minuti prima di ciascun incontro.

Foto anteprima: Google Art Project