Prato: nasce la biblioteca “CineTeatrale”

L'idea di Spazio Teatrale Allincontro, Cinema Terminale e Arci è quella di realizzare a Prato una biblioteca specializzata in cinema e teatro. Tante iniziative per raccogliere fondi

0
Condividi
Biblioteca Cine Teatrale

Da un’idea di Spazio Teatrale Allincontro, Cinema Terminale e Arci prende vita il progetto di una biblioteca “CineTeatrale” a Prato.

Si tratta di un luogo di raccolta e fruizione di materiale teatrale e cinematografico: copioni, sceneggiature, testi di teoria, opere didattiche, dvd, video spettacoli da poter consultare o prendere in prestito gratuitamente. La biblioteca avrà due sedi distaccate: quella teatrale nei locali di Spazio Teatrale Allincontro (via Marianna Nistri 19) e quella sul cinema negli spazi del Terminale di via Carbonaia.

Le ragioni del progetto si muovono su un doppio binario: da un lato la voglia di mantenere memoria storica di ciò che è stato scritto e ancora si scrive sul teatro e sul cinema, grazie a un archivio accessibile a tutti. Le due biblioteche infatti conserveranno anche molto materiale legato al territorio, testi di drammaturghi locali, spettacoli di compagnie della zona sotto forma di copioni o video, produzioni cinematografiche legate in qualche modo alla città.

Dall’altra parte c’è la convinzione che promuovere la comprensione del linguaggio teatrale e cinematografico significhi anche offrire un valore aggiunto per godersi al meglio uno spettacolo teatrale o un film.

Il progetto vede la collaborazione dell’associazione Riciclidea e di Emmaus. La prima tra l’altro si occuperà di realizzare anche le scaffalature per i libri delle due biblioteche, utilizzando principalmente materiale di recupero fornito dai mercatini di Emmaus, che a sua volta contribuirà donando alcuni volumi.

Il progetto è attualmente in fase di promozione e raccolta fondi: per farlo sono previste una serie di iniziative nei prossimi mesi.

La prima è in programma sabato 24 febbraio con il laboratorio per bambini “Scart Mask”, a cura dell’associazione Riciclidea (dalle 16,30 alle 18,30 presso STA – Spazio Teatrale Allincontro (Via Marianna Nistri, 19)

Il laboratorio prevede la costruzione di una maschera utilizzando materiale di scarto di vario genere (carta, cartone, legno, plastica, stoffa, filato), colori e colla. La proposta si snoda tra gioco e arte e mette al centro l’utilizzo del materiale di scarto come materia di ricerca creativa. Costo del laboratorio Euro 6,00. Info e iscrizioni: [email protected] – 328 909 4276

laboratorio riciclidea

A marzo sarà la volta dello spettacolo teatrale “Questione di centesimi/sogno di un’operaio”, in scena allo Spazio Teatrale Allincontro il 24 marzo alle 21,15. Lo spettacolo, si legge nella presentazione “è un frammento di un turno di un operaio alla FIAT di Pomigliano, messo per così dire sotto la lente di ingrandimento… In particolare, dopo l’introduzione della nuova tempistica del lavoro che sminuzza il tempo in minuti, secondi, centesimi e che tutto cronometrizza, anche le pause, seguiamo il protagonista, Riccardo Belladonna, nei suoi pensieri, nei suoi ricordi, nei suoi desideri, nei suoi sogni, nei suoi conflitti, nelle sue responsabilità, addirittura nella sua e nostra memoria ancestrale e storica; ma anche nelle sue trasgressioni”.

Costo del biglietto Euro 6,00. Info e prenotazioni: [email protected] – 389 911 0242

Ad aprile il progetto si sposta al Cinema Terminale con una serata no stop in cui saranno proiettati film che hanno come protagonisti i libri, la lettura, la scrittura. Sabato 28 Aprile ore 16.30/22.30, ingresso a offerta libera. Info e prenotazioni: [email protected]

L’inaugurazione dei due spazi è prevista per il 5 maggio. In questi mesi oltre agli eventi promozionali sarà lanciata una campagna per chiedere al pubblico di individuare un nome per la Biblioteca.