UN GIORNO DEVI ANDARE. Il nuovo film di Giorgio Diritti (Il vento fa il suo giroL’uomo che verrà) è il film della settimana, anche se ancora non lo abbiamo visto. Perché Diritti fa cinema rigoroso, gira benissimo, senza sbavature, sa ottenere il meglio da attori professionisti e non, è allievo del miglior Olmi, arriva al terzo film con un bel po’ di aspettative (il primo era quasi uno zero budget, il secondo una produzione curatissima e tra i migliori film italiani degli ultimi anni). Certo c’è l’icona radical chic Jasmine Trinca, che non è Monica Vitti, anzi, la ricordiamo abbaiare in svariati film, in quello che si preannuncia una specie di Fitzcarraldo introspettivo, emotivissimo in chiave cattocomunista. Qualche dubbio il trailer ce l’ha messo e anche il fatto che sia finito a Sundance invece che a Berlino o Cannes. I frequentatori del Terminale preparino comunque gli striscioni.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex

Tanta lana per i truzzi questa settimana. Arriva G. I. JOE: LA VENDETTA. Scritto dagli sceneggiatori di Zombieland (quello con Bill Murray zombie) e diretto dal regista di Step Up 3D. Ma ci importa una sega di chi c’è dietro la macchina da presa quando davanti c’è l’inossidabile Bruce Willis, l’idolo delle ragazzine Channing Tatum, The Rock, una montagna di muscoli con una delle facce più inespressive di sempre e la supertopona esagerata Adrianne Palicki. E soprattutto schianti, minacce nucleari, esplosioni, armi, battute del cazzo, Alan Silvestri alla colonna sonora, gli Aerosmith e un remix truzzo di Seven Nation Army. Nerd, appassionati di videogiochi, fan di Casaleggio, collezionisti di action figures siete avvertiti! Anche se manca il 3D quindi qualcuno di voi avanguardisti storgerà il naso.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex, Uci Cinemas Campi Bisenzio

IL CACCIATORE DI GIGANTI è indirizzato ai truzzi più orientati verso il fantasy. Quelli di “Cazzo, oh, quel gigante c’ha due teste e una testa, cazzo, è Gollum, fico” (la tecnica è quella, la motion capture e quella testa assomiglia davvero a Gollum). Fa parte del grande progetto hollywoodiano di rileggere in chiave “adulta” le favole della tradizione. Sostanzialmente con l’aggiunta di schianti e battaglie. Così dopo i Fratelli GrimmAliceBiancaneve con innesti di Twilight, arriva la rielaborazione con gli schianti di Jack e i fagioli magici. Il protagonista arriva nel mondo dei giganti, ma poi questi scendono e dichiarano guerra agli uomini. A dirigere Synger, che è passato dai Soliti Sospetti ai film dei supereroi (X-Men e Superman Returns) e si è imposto come uno degli uomini chiave di Hollywood (è ebreo e gay). Non c’è Topolino, ma una serie di attori di richiamo, tra cui Ewan McGregor (una vera “troia” del cinema per dirla con Battiato), il protagonista di Warm Bodies, con la testa a rombo, che piace alle teenager e Eleanor Tomlinson (già vista in Educazione Siberiana), carina, ma non certo bona come la Palicki del film truzzo di sopra. Quindi il film è pensato anche e soprattutto per un pubblico femminile, per un’uscita in coppia, con una protagonista con cui ci si possa immedesimare e non la tettona che ti ipnotizza il ragazzo.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex, Uci Cinemas Campi Bisenzio

Ma le ragazzine – quelle che dominano il mercato cinematografico mondiale –  spingeranno per andare a vedere e rivedere THE HOST. Non è il capolavoro di Bong Joon-ho, uno dei film più straordinari degli ultimi anni (recuperatelo!), né il suo remake, ma l’adattamento del romanzo di Stephenie Meyer, quella della saga di Twilight. E’ un Twilight movie con gli alieni al posto dei vampiri, ambientato nel futuro:  la Terra è stata colonizzata dalle “Anime”, una razza aliena che ha “sfrattato” gli umani dai loro corpi tramutandoli in dimore per viandanti interplanetari. Le Anime hanno trasformato il pianeta in un mondo pulito, sicuro e pacifico, ma a un costo incalcolabile: gran parte della razza umana è stata annientata. Qualcosa di molto simile alle teorie di Casaleggio, ma con maggiori probabilità che il tutto accada.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex, Uci Cinemas Campi Bisenzio

OUTING – FIDANZATI PER SBAGLIO. L’ennesimo film ambientato in Puglia con i finti frocioni macchiettistici e Vaporidis protagonista non merita più di due righe. Per decerebrati.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex, Uci Cinemas Campi Bisenzio

 

DUE AGENTI MOLTO SPECIALI è una commedia poliziesca francese con la simpatica star di colore del sopravvalutato Quasi Amici. La Francia esporta paccottiglia e noi la importiamo prontamente, per qualche strano complesso di inferiorità. Resta il fatto che i francesi, che sono grandi altrove, in un altro tipo di cinema, la commedia pecoreccia o poliziesca o di genere non la sanno fare. Dovremmo dichiarare un embargo nei confronti del cinema commerciale francese e ricominciare a girare queste puttanate pure noi, come faceva Corbucci col Monnezza. Non che ne guadagnerebbe il Cinema, ma i cinema sì. Piacerà ai Curzio Maltese e a chi è convinto che qualsiasi cosa che venga dalla Francia è comunque più intelligente della nostra.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex, Uci Cinemas Campi Bisenzio

MARSUPILAMI. Ancora i francesi. Dopo Tin Tin, arriva Marsupilami, un personaggio che in Italia conosceranno in 5, ma che è in Francia è un cult. A dirigere c’è Alain Chabat, quello di Asterix & Obelix, Missione Cleopatra ed è tutto un dire. Che ha realizzato un sogno della sua vita visto che fin da piccolo questo Chabat era amante delle strisce a fumetti con le avventure di Marsupliami, che è un animale straordinario che “non esiste” – una specie di giaguaro cuccioloso. Il tutto è ambientato nella giungla e alterna animazione, indigeni e attori in carne ossa (tipo quel mezzo nano francese che fa tutte le commedie idiote di cui sopra). Ovvio che i genitori saranno obbligati a portarvi i figli e tutto sommato credo che i bambini si divertiranno molto. Ci sono pure riflessioni sulla famiglia, sull’ecologia e sul rispetto delle biodiversità. Che culo.

Dove vederlo: Omnia Center Multiplex, Uci Cinemas Campi Bisenzio