Parte stasera la seconda edizione del Festival del riuso e riciclo creativo. Tante le iniziative a Officina Giovani fino a giovedì 27 giugno per ripensare ad uno stile di vita più vivibile, in un periodo di crisi e, di conseguenza, ripensare a Prato. Ecco le cose da non perdere.

1. La musica dal vivo

Stasera ore 22,30 Roberto Angelini con il suo progetto solista, in apertura un nuovo progetto elettro pop pratese Milo. Domani, 26 giugno, alle ore 22 i Moscaburro. Giovedì il concerto degli Altapressione.

2. Teatro

Stasera alle ore 21 “Disastri” di Daniil Charms, regia di Alessandra Aricò, con Nicolò Belliti, Stefano Cenci, Riccardo Goretti, Elisa Lolli. “Disastri” è uno spettacolo a quadri, antinarrativo, frenetico, inconcludente, che muove dall’omonima raccolta di scritti curata da Paolo Nori prima per Einaudi, poi, di recente, per Marcos y Marcos. Il tentativo di questa riadattazione è quello di mettere in scena le situazioni immaginate dallo scrittore russo solo e soltanto per quello che sono: senza interpolazioni intellettuali, riflessioni sul momento storico (suo o nostro), interpretazioni egoiche e poco rispettose. Solo l’immaginario di Charms. Solo i verbi di Charms. Solo lo sberleffo al reale, la ribellione al normale, la potenza della cazzata di Charms.

3. Esposizioni

Tante le esposizioni che saranno presenti all’interno degli spazi di officina giovani. Espositori selezionati di moda vintage, design, modernariato, remake e eco-design. Tra i tanti segnaliamo Oondesign, azienda pratese, che esporrà i propri prodotti, realizzati quasi esclusivamente di cartone riciclato, Memorie Sonore, un’installazione che concederà l’opportunità di vedere funzionanti oggetti di uso quotidiano degli anni ’50, ’60 e ’70. Apparecchi radio, giradischi, registratori a bobina (magnetofoni), televisori in bianco e nero e molte altre cose che vivono una nuova “giovinezza” e possono essere ammirati e scoperti anche dalle nuove generazioni. L’autore della mostra è il collezionista Mirco Roppolo, che si occupa personalmente del recupero e restauro di ogni apparecchio elettronico. Giovedi 27 Giugno dalle ore 19.00 un “Aperisound Vintage edition” a cura di Mirco Roppolo, una vera performance musicale realizzata con gli apparecchi d’epoca che diffonderà musica jazz, lounge, classici anni ’70.
Segnaliamo inoltre le mostre fotografiche Prato in Dub di Darragh Hehir e quella di Enrico Tomasi, dedicata ai luoghi semidistrutti in cerca di tracce che li hanno battuti.

4. Bike by Night 2 

L’associazione Warehouse organizza la seconda “pedalata notturna” per le vie di Prato, che si concluderà in piazza dei Macelli. Un modo diverso per guardare la città su due ruote, nel silenzio della notte. Ritrovo ore 21 in via S.Iacopo 9 per il tesseramento, per poi partire da Piazza San Francesco.

5. Fumetti

Gli illustratori Niccolò Storai (che per l’occasione ha disegnato anche la locandina dell’evento), Francesca Mengozzi e Giovanni Marcora saranno presenti durante i 3 giorni di festival per vendere i loro fumetti originali e creeranno per i presenti live disegni. Il ricavato andrà in buona parte alla onlus Help&Birth di Prato.

6. Laboratori per bambini

Mercoledì 26 giugno alle ore 18 sarà organizzato un laboratorio di riciclo creativo dedicato ai più piccoli dal titolo “Ricicliamo Mosaicando”, un modo di fare arte, in collaborazione con l’associazione Riciclidea.

Ingresso giornaliero: 5 euro

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.