“E’ fondamentale conoscere Bach, come è fondamentale conoscere il Padre Eterno”: inizia così la video intervista che Pratosfera ha realizzato a Ramin Bahrami, in occasione del suo concerto a Prato, all’interno della Corte delle Sculture nella Biblioteca Lazzerini. Bach spiegato in parole semplici, per chi non ne sa niente: Bahrami spiega l’importanza nella storia della musica mondiale del compositore tedesco, suggerisce da quale composizione è più semplice partire per conoscere e capire il genio e racconta la straordinaria contemporaneità di Bach che, come afferma “non è stato capito a pieno nel secolo scorso, non sarà capito in questo, ma forse sarà compreso nei prossimi quattro secoli che dovranno arrivare”. Ecco il video.

Riprese a cura di Ilaria Costanzo.

Il programma del concerto di Ramin Bahrami a Prato

Domenico Scarlatti
Aria in re min. K 32
Sonata in sol magg. K 289

Johann Sebastian Bach
Suite francese n. 5 in sol magg. BWV 816

Domenico Scarlatti
Sonata in re magg. K 282

Johann Sebastian Bach
Suite inglese n. 2 in la min. BWV 807

Domenico Scarlatti
Sonata in fa diesis magg. K 319
Sonata in re magg. K 278
Sonata in do magg. K 159

Johann Sebastian Bach
Aria variata (alla maniera italiana) in la min. BWV 989
Concerto nach italienischen Gusto BWV 971

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.