delcampoair1. Mi piace camminare nelle zone residenziali, con la lentezza di una tartaruga, e godere del silenzio senza auto quasi innaturale e delle luci filtrate da tende quasi trasparenti, che lasciano intravedere scorci di vita quotidiana.

2. Mi piacciono i parchi enormi e sempreverdi ma più ancora i giardinetti che non ti aspetti, fra una via e l’altra.

3. Mi piace la gente che va in bici, come se fosse l’unico mezzo disponibile per spostarsi, anche quando piove o le strade sono gelate.

4. Mi innamoro dei genitori che portano i bambini a scuola su delle specie di carretti posti di fronte alla bicicletta, oppure quelli che portano i bimbi dotati di caschetto sul seggiolino sul retro della bici.

5. Mi piace la U-bahn, la metropolitana che ti porta dappertutto, luogo di performance inattese, di feste di compleanno con musica, di barboni che ricevono sempre la loro moneta, di mamme che gettano occhiatacce alle mamme che non sanno far smettere i propri figli di piangere. Di ragazze dagli occhi color azzurro cristallino e di ragazzi con la fida bottiglia di birra. Forse non è un luogo di incontri, ma di sicuro di incroci sì.

6. Mi stupisco continuamente della quantità di edifici che hanno avuto una funzione storica e che prima di essere comprati da qualche ditta, vengono sempre occupati o riciclati con qualche altra funzione, generalmente artistica. Gallerie o club musicali spesso ricavati da fabbriche o da progetti architettonici non portati a termine. Mi stupisco di come anche vecchie piscine svuotate o parcheggi coperti diventino posti dove passare una serata.

7. Mi piace l’armonia della moderna architettura del quartiere di Mitte, con il Parlamento, il Cancellierato, le Ambasciate, la stazione centrale. Edifici nuovi, intervallati dal verde, e coperti da trasparenti finestre.

8. Mi piace, questo forse più di ogni altra cosa, la sensazione di sentirsi totalmente libero, all’interno delle regole. Mi piace che qui ogni stile di vita è accettato e mai giudicato, a patto che rispetti quello che ti sta accanto e anche quello che mai incontrerai ma che verrà dopo di te, e si siederà nel posto dove ti sei seduto o userà un servizio che tu hai usato. Mi piace che le regole siano sentite come un bene comune e non come vincoli alla libertà personale.

9. Mi piace la sua multiculturalità e la grande quantità di iniziative (e di associazioni che le promuovono) che si sviluppano quotidianamente nel corso dell’anno. Mi piace che ci siano 2 quartieri turchi, uno arabo, che ci sia una libreria che vende solo libri in italiano (alla faccia delle scritte cinesi sui negozi), che sia impossibile trovare un berlinese DOC e che sia più che probabile incrociare un altro straniero.

10. Mi piacciono gli ‘attacchi d’arte’. Installazioni artistiche realizzate per la strada, che se non ci stai attento neanche te ne accorgi che c’è qualcuno che le ha pensate e messe lì a posta. Come un televisore spento, gettato per la strada, con sopra la scritta The End nello stile dei vecchi film in bianco e nero. O come un enorme pacco gigante, che sembra avere impacchettato un carroarmato, parcheggiato fra due auto sul bordo della strada.

11. Mi piace la domenica di riposo. Nella grande metropoli berlinese, la domenica rimangono aperti solo alcuni negozi nelle stazioni delle metropolitane. Tutto il resto, dai supermercati ai costosissimi negozi fashion di Friedrichstrasse, chiude. E ti rendi conto di come sia normale che tutti abbiano diritto al loro giorno di riposo. E mandi un grazie in più agli autisti della U-bahn, che invece continuano a portarti in giro. Vivere un giorno senza shopping a settimana, fa solo bene all’anima.

12. Mi piace che quando entri in casa delle persone ti togli le scarpe. Sembra strano, per noi, ma qui tutti hanno il parquet e non ha molto senso camminare coi tacchi per la casa. E poi, è una comodità infinita tanto quanto un gesto di accoglienza (ovviamente, se riesci a entrarci in casa di un tedesco)

13. Mi piace che ci siano dei quartieri, delle strade che sono punto di riferimento per la vita notturna. Scegli la zona e poi sai che qualcosa troverai, anche se la serata è ghiacciata e tutti sono rintanati nei locali. Certo, conoscere le strade a volte non è facile, ma se si ha voglia di esplorare…

14. Non mi piace la musica elettronica, che qui va alla grande, ma riconosco che la qualità dei DJ non è comparabile a quella italiana e, da musicista acustico quale sono, a volte mi ritrovo persino a riconoscere il valore artistico del mixare, con armonia, ritmi perforanti e melodie da trance.

piscina_sprea15. Mi fa tenerezza l’imbarazzo dei tedeschi quando accenni un abbraccio, una dimostrazione di affetto e contatto fisico che non sempre viene capita. Ma è sempre buffo vedere come reagiscono impacciati.

16. Mi emoziona vedere la libreria pubblica Grimm, tra Friedrichstrasse e Hackescher Markt, guardandola dalla S-bahn, di notte, illuminata dall’interno, strabordante di libri, disposti su almeno 5 piani, che ti chiamano a immergerti nel loro mondo di parole. Tanto, durante la settimana, è aperta fino a mezzanotte.

17. Mi piace camminare per Prenzlaurberg, il ‘quartiere delle mamme’, popolato di famigliole che portano a spasso i loro bimbi nei mille passeggini, che si fermano a prendere un caffè o una torta negli svariati barettini della zona o che fanno il brunch la domenica, in compagnia di altre famiglie.

18. Mi piace la ‘selvaggia’ educazione tedesca dei bambini, lasciati a loro stessi nei parchi, con la possibilità di farsi male, di giocare con la terra, correre dietro aquiloni, arrampicarsi spericolatamente sui giochi in legno. Forse non mi piace la rigidità dell’educazione, sempre improntata molto al razionale e poco al sentimento, ma mi piace l’idea che i bambini possano sperimentare.

19. Mi piace la cucina turca, che a Berlino è quasi imbattibile!

20. Mi piace non avere assolutamente mai bisogno della macchina. Sono sempre andato dappertutto in treno, metro, bicicletta o a piedi.

21. Mi piace, a parte quando sono veramente stanco, potermi lamentare del ritardo dei treni, che mi sembra sempre quasi più un passatempo che una vera protesta. Ma mi piace poterlo dire.

Berlino mi piace perchè mi sorprende. Nella sua differenza dei quartieri, trovi non soltanto un aspetto estetico diverso, ma la possibilità di scoprire sempre qualcosa di nuovo. Scegli il tuo stile di vita, scegli il quartiere dove vivere e poi, finchè hai voglia di esplorare, Berlino ti sorprenderà.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.