Non capita tutti i giorni di sentire che qualcuno o qualcosa parte dall’Italia per invadere il resto del mondo. Ma è proprio quello è successo.

A San Pedro (California), racconta il Los Angeles Times in un lungo articolo, hanno un problema che viene direttamente da casa nostra: le lucertole italiane. Avete presente? Sono proprio quelle verde brillante con cui ogni italiano (più o meno) ha avuto a che fare almeno una volta in gioventù.

Podarcis_sicula_rb

Come il nostro paese ha subito in passato delle vere e proprie “invasioni” (più o meno volute ndr), non ultima quella delle nutrie arrivate in Italia per farne pellicce e poi messe in libertà, così è successo nella California del Sud.

Racconta il LAT che a San Pedro la lucertola italiana (Podarcis Siculus) è arrivata nel 1994. Sono arrivate dalla Sicilia, quattro maschi e tre femmine, che non ci hanno pensato troppo e hanno subito dato il via alla propria moltiplicazione. In meno di vent’anni, le lucertole italiane hanno sostituito del tutto le colleghe autoctone nel raggio di almeno cinque isolati della città di San Pedro.

Adesso il locale Museo di Erpetologia sta cercando di capire qualcosa della biodiversità californiana e ha cominciato a dar loro la caccia. All’inizio, quando si sono accorti della presenza di queste lucertole a noi così familiari, hanno distribuito addirittura dei volantini tra gli residenti della zona, poi hanno raccolto le entusiaste adesioni di ecologisti e studiosi locali, quindi hanno creato delle vere e proprie squadre di “cacciatori di lucertole”.

Le lucertole vengono avvicinate con grande cautela. Poi, si legge sul LAT, viene loro passato un cappio intorno al collo. Una volta catturate, le lucertole vengono messe in un piccolo sacchetto di plastica e quindi avvelenate con una iniezione nel cuore.  Perché, dice l’articolo, praticare l’eutanasia è l’unico modo per studiare il contenuto del loro stomaco e capire quindi come e dove si nutrono.

Ma a favore delle lucertole italiane che hanno invaso San Pedro ci sono due elementi: 1) Non tutti gli abitanti della zona sono favorevoli alla caccia 2) Le lucertole, come noialtri sappiamo bene, possono essere molto difficili da catturare e i cacciatori concludono sempre i propri “safari” con pochissimi trofei.