nymphomaniac_locandina

Pare assurdo nel 2013 non riuscire a vedere un film in Italia perché nessuno lo vuole distribuire, specialmente se l’autore non è un novizio ma un regista di fama mondiale come Lars Von Trier. Eppure succede con il suo ultimo “Nymphomaniac”, anche se è già cominciata la raccolta di firme.

Lars Von Trier può stare anche antipatico e i suoi film apparire insopportabili ma rimane uno dei registi più interessanti, controversi e originali visti in giro negli ultimi tempi. E’, soprattutto, un provocatore, uno di quelli che prendono gli istinti e i sentimenti e ci giocano stravolgendoli con certa sadica soddisfazione.

Nymphomaniac, di cui qualche mese fa pubblicammo una clip,  non verrà distribuito in Italia. Ed è chiaro che per un film lungo cinque ore, dai contenuti sessuali inseribili nella categoria hardcore, è facile prevedere un flop ai nostri botteghini nonostante sia infarcito di attoroni come Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgård, Uma Thurman, Willem Dafoe e Shia LaBeouf .

Intanto, negli altri paesi, il film uscirà in due versioni. Una softcore, di circa quattro ore, e un’altra harcore di cinque ore e mezzo. E non è un caso, per rimanere in tema di provocazioni, che la prima del film sia prevista a Copenaghen il 25 dicembre.

Si legge sulla petizione:

È ufficiale, il nuovo film di Lars Von Trier “Nymphomaniac” non uscirà nelle sale italiane. Tutte le case di distribuzione italiane si sono rifiutate di distribuirlo. A quanto emerso dalla trama ufficiale e dal trailer, una delle cause per la mancata distribuzione nel nostro Paese è da imputare al contenuto sessuale esplicito della pellicola, un’ altra causa sarebbe la durata eccessiva della pellicola (di oltre 4 ore). Il regista Lars Von Trier (Dancer in the dark, Dogville, Melancholia) non è tra i registi più popolari nel nostro paese, è forse questo che preoccupa le case di distribuzione italiane? In aggiunta, il divieto di visione da parte dei minori (ovviamente, dato i contenuti sessualmente espliciti) certo non incrementerebbe il guadagno dell’ipotetica casa di distribuzione. In altri Paesi, il film verrà distribuito e proiettato in due parti, a distanza di circa un mese. Il regista ha infatti imposto di non effettuare tagli al film, volontà accettata dai distributori internazionali, i quali beneficeranno di un doppio guadagno su un solo film. Operazione già avvenuta con successo in passato per il film di Quentin Tarantino “Kill Bill”, distribuito in Italia da Buena Vista International. Potete firmarla qui.

Questo è invece il trailer ufficiale di Nymphomaniac, se non lo avete ancora visto. Attenzione però, se vi fanno effetto corpi nudi e atti sessuali espliciti non lo guardate.

Via

 

 Aggiornamento 13/12/2013. Il Cinematografo.it sostiene che il film di Lars Von Trier ha trovato un distributore italiano nella Good Films. Leggi.

3 Commenti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.