Il direttore artistico della Camerata strumentale Alberto Batisti presenta il concerto di venerdì

Venerdì prossimo, 13 dicembre, la Camerata Strumentale a tutto Mozart. A dirigere l’orchestra pratese Angela Hewitt, considerata unanimamente la somma sacerdotessa del culto bachiano nel mondo. Nel suo debutto a Prato, la grande pianista canadese si dedica a un altro grande amore del suo repertorio, in una scelta di tre concerti mirabili, nel segno di una teatralità felice riprodotta nel gioco fra tasti bianchi, neri ed orchestra. La serata al Politeama Pratese ci porta nel cuore pulsante dell’ispirazione mozartiana, con la possibilità di ascoltare l’altro finale concepito per il Concerto in re maggiore, il delizioso Rondo K. 382, utilizzato da Mozart per il suo esordio viennese come autore e interprete di concerti per pianoforte.

La promozione per gli “under 30”. La crescente attestazione di stima ed interesse con la quale la città sta rispondendo alle attività legate alla musica, concerto dopo concerto, ha spinto la Camerata a proporre una nuova formula per facilitare molti giovani che si avvicinano alla musica: solo per questo concerto i minori di 30 anni infatti, potranno usufruire del biglietto scontato a soli 10 euro. Gli under 30 potranno inoltre partecipare alla lezione-incontro col maestro Alberto Batisti alle 18,45 nel ridotto del teatro, con buffet a seguire prima del concerto a 15 euro. Per usufrire dell’offerta incontro/buffet/concerto è obbligatoria la prenotazione via telefono o mail entro giovedì 12 dicembre alle 15, telefonando al numero 0574/455210 o scrivendo alla mail [email protected]