Comincia stasera la stagione teatrale di Montemurlo, con il primo di sette spettacoli promossi dal Comune insieme a Fondazione Toscana Spettacolo alla sala “Banti”. Ecco il programma ricco di spettacoli di rilievo. Tutte le info qui.

 

12 gennaio 2014

ATTENTE AL LUPO da Adamo ed Eva a Maria Cassi

di e con Maria Cassi- musiche Marco Poggiolesi
“Si parte da Adamo ed Eva, si passa per Noè, si finisce alla Torre di Babele. Ma le lingue del mondo non bastano. La distanza tra emisfero femminile e maschile è più grande e allora la Cassi si inventa una nuova lingua, un grammelot incomprensibile e strano, con una nota speciale, musicale, armonioso, coinvolgente. Non resta che guardare tutte le sue creature e magari riconoscersi, qua e là e chissà dove”.

25 gennaio 2014

Kabarett 13

regia e pupazzi Claudio Cinelli. Con Claudio Cinelli, Bianca Barsanti soprano, Stefano Giomi, Alice Uluvi pianoforte, costumi: Grazia Cinelli, luci: Mario Bacciottin.
Quando “la lirica, la musica e il teatro di animazione perdono completamente la loro etica, e divengono loro stessi, immancabilmente, cabaret delle proprie anime”.

8 febbraio 2014

Schiavi in mano!

di Norma Angelini e Fabio Monti. Con Fabio Monti. Video di Norma Angelini
“Monologo di denuncia, Schiavi in mano! rende palese un cortocircuito insanabile tra il cittadino e lo Stato, incapace di difendere i suoi diritti, tutelare la sua famiglia, la sua dignità, il suo lavoro”.

22 febbraio 2014

Capolino

di Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Luca Zacchini, Giulia Zacchini. Con Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Luca Zacchini e il gruppo di giovani Omini.
“Tutto si svolge, in un’ora, dentro la casa di una famiglia allargata: Madre, Compagno, Ex, tre Nonni e cinque Figli. […] Gli attori sono al servizio del pubblico, il pubblico stesso contribuisce a creare lo spettacolo”.

7 marzo 2014

Caldane

di Anna Meacci e Dodi Conti. Regia di Dodi Conti. Con Anna Meacci.
“Impossibile ormai riuscire a capire l’età di una donna. Possiamo camuffare il tempo con tutte le nuove tecniche chirurgiche possibili, a volte anche impossibili, ma se trovandoti al ristorante in pieno inverno, con meno venti fuori e poco più di quindici dentro, noti al tavolo a fianco al tuo una coppia più o meno ben assortita lui leggermente brizzolato, lei bionda, magra, giovane, bella in canottiera e minigonna, che parla, ride, ride e parla anche un po’ troppo, che ad un tratto si zittisce, cambia colore e con fare disinvolto tira fuori dalla borsa un ventaglio variopinto e inizia energicamente a sventolarlo urlando “vogliamo abbassarlo questo riscaldamento?” Tana. Vista. Scoperta. Cara mia quelle sono caldane”.

30 marzo 2014

Un comico fatto di sangue

Scritto e diretto da Alessandro Benvenuti. Collaborazione drammaturgica Chiara Grazzini. Con Alessandro Benvenuti. Foto Marco Paoli.
“C’è qualcosa di più amaramente comico del dolore altrui? C’è niente di più vero del riso che nasce dal riconoscersi in un dramma?”

5 aprile 2014

Don Milani un viaggio lungo un mondo

Di Claudia Cappellini. Diretto e interpretato da Gionni Voltan. Ingresso gratuito.
“La “sua” scuola non era una tecnica, non riguardava solo l’alfabetizzazione o la competenza, ma la coscienza; insegnava l’importanza del possesso della parola, perché possedere le parole significa avere autonomia intellettuale, libertà dalla schiavitù dell’ignoranza; insegnava come reagire all’ingiustizia, come ognuno deve sentirsi responsabile di quello che lo circonda. Una scuola anticlassista che si prendeva cura di tutto, perché tutto riguarda tutti”.

Fonte: Fondazione Toscana Spettacolo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.