La verdura (anche suonata) fa bene. Sono stati segnalati anche da The Guardian oggi come uno dei gruppi che utilizza strumenti musicali più strani al mondo, sono di Vienna e suonano esclusivamente strumenti fatti di verdure fresche. Non sono i primi a farlo, già noi vi avevamo fatto notare Junji Koyama, “l’uomo che suonava la verdura”, però c’è da dire che sicuramente sono gli unici al mondo a fare concerti (e registrare album) di questo genere.

La Vegetable Orchestra è un universo musicale unico, e commestibile da tutti, diremmo. Nata nel 1998, gira tutto il mondo con i suoi spettacoli a dir poco incredibili. Vengono creati in continuazione strumenti nuovi, spaziando come genere, dalla musica contemporanea all’elettronica sperimentale, al free jazz, alla dub.

Gli organizzatori dei loro concerti, forse, risparmiano sulla cena, chissà. Ascoltare per credere.