Si chiama RYNO: è bello, elettrico, americano e non è una novità. Il motore elettrico nemmeno, visto che tutti vediamo e utilizziamo (anche se sono ancora poco diffusi) veicoli elettrici nella nostra vita quotidiana: il postino viaggia su uno scooter elettrico, lo spazzino a bordo di strani ibridi a tre ruote, operai su furgoncini da lavoro a quattro ruote e così via.

Ciò che rende speciale RYNO , oltre ad un motore di ultima generazione, con consumi bassissimi, è il fatto di essere un mono-ciclo. Un gran bel mono-ciclo. Si, uno scooter elettrico con una sola ruota. E che ruota: quella di una Harley! O per dirla all’americana: “A 240-millimeter-wide motorcycle tire“.

RYNO nasce da un padre ingegnere autodidatta che è stato colto dalla folgorante idea mentre stava guardando il figlio giocare a un video game; uno di quelli ambientati nel futuro, che poi tanto futuro non è più.
Il sistema è semplice:

  • Ruote: una sola, bella grande, adatta alla maggior parte dei terreni.
  • Baricentro basso e un peso adeguato:  favoriscono l’equilibrio e la stabilità (160 lbs, poco più di 70 Kg)
  • Motore elettrico di ultima generazione: consumi bassissimi e zero emissioni (10 mi, circa 16 Km con una carica, velocità massima 20 Km/h)
  • Accelerometro: già presente sugli zii del RYNO, i SEGWAY, permette di accelerare, rallentare e fermarsi semplicemente spostando il proprio corpo in avanti o indietro, con un range di 30°.
  • Unico colore disponibile: rosso.

Per costare meno della metà di un’utilitaria di fascia media, direi che è bell’esempio di modernità e progresso.
Il futuro è sempre stato qui, a portata di mano.