“20,000 Days On Earth” (20,000 giorni sulla terra), già passato al Sundance e visto pochi giorni fa al Festival di Berlino, è il film-documentario realizzato da Iain Forsyth e Jane Pollard sulla vita e la figura artistica di Nick Cave, interpretato da lui medesimo.

Quella che vedete qui sopra è la prima clip ufficiale del film.

Annunciato da tempo, la nascita del film viene raccontata così da Repubblica: “I due registi sono partiti infatti per il loro lavoro da un’annotazione scribacchiata da Cave nel suo diario – in cui scopriva di aver raggiunto i 20.000 giorni di vita – ottenendo totale libertà di riprendere la vita privata e pubblica del loro attore. Gli hanno piazzato le telecamere nelle stanze di casa, a Brighton, nell’auto, nello studio londinese dove il musicista si reca quotidianamente, manco fosse un travet“.

Il sito nickcave.it riporta riprende invece un pezzo apparso qualche tempo fa su Time: “Una sequenza chiave ha luogo nell’archivio di Cave, fittiziamente trasportato da casa sua, in Australia, a Brighton. Qui, foto di uno show dei Birthday Party del 1981, sono proiettare sul muro formando la traiettoria del getto d’urina di un loro fan, sul palco. Cave parla durante l’avanzare delle immagine, riflettendo su come quel momento di caos rappresenti una nuova strada d’introspezione, reminiscenze storiche e storia personale“.

Ecco così via, in una lenta immersione in quello che è uno dei più misteriosi e affascinanti personaggi della musica rock contemporanea.