Stamattina è stata presentata ufficialmente la 64a edizione del Festival della Canzone italiana: parte il conto alla rovescia per la kermesse di Rai 1. Dal 18 al 22 febbraio, condotto da Fabio Fazio, nella veste anche di direttore artistico e Luciana Littizzetto.

Un riassunto di quello che è stato detto e delle cose che c’è da sapere.

Gli artisti “Big” in gara:

Arisa – Lentamente; Controvento
Noemi – Bagnati dal sole; Un uomo è un albero
Giusy Ferreri – L’amore possiede il bene; Ti porto a cena con me
Raphael Gualazzi feat. Bloody Beetroots – Liberi o no; Tanto ci sei
Cristiano De André – Invisibili; Il cielo è vuoto
Frankie Hi-Nrg – Pedala; Un uomo è vivo
Giuliano Palma – Così lontano; Un bacio crudele
Francesco Renga – A un isolato da te; Vivendo adesso
Francesco Sarcina – Nel tuo sorriso; In questa città
Renzo Rubino – Ora; Per sempre e poi basta
Ron – Un abbraccio unico; Sing in the rain
Riccardo Sinigallia – Prima di andare via; Una rigenerazione
Antonella Ruggiero – Quando balliamo; Da lontano
Perturbazione – L’Unica; L’Italia vista dal bar

I Giovani:
Bianca con “Saprai”; Diodato, “Babilonia”; Filippo Graziani, “Le cose belle”; Rocco Hunt, “Nu juorno buono”; The Niro, “1969″; Vadim, “La modernità”; Veronica De Simone, “Nuvole che passano”; Zibba, “Senza di te”.

Gli ospiti confermati. In ordine sparso: Pif, Laetitia Casta, Stromae, Claudio Baglioni, Raffaella Carrà, Renzo Arbore, Gino Paoli, Franca Valeri, Enrico Brignano, Luca Parmitano, un tributo a Claudio Abbado con l’orchestra Mozart, Rufus Wainwright, Paolo Nutini, Yusuf Cat Stevens, Damien Rice.

La regia è di Duccio Forzano e la scenografia è Emanuela Trixie Zitkowsky. Una rassegna all’insegno della contemporaneità con un occhio alla tradizione. “La scenografia sarà romantica – ha raccontato il conduttore Fabio Fazio – la scenografia deve raccontare”.

Ci sarà uno spazio dedicato ai 60 anni della Rai. Venerdì la serata “Sanremo Club”: gli artisti in gara porteranno sul palco un brano della tradizione autoriale italiana, per unire, in un certo senso le due rassegne che si svolgono all’Ariston: Premio Tenco e Festival di Sanremo. I Big potranno essere affiancati nella performance da un ospite.

La Giuria di qualità. Presieduta da Paolo Virzì, con: Silvia Avallone, Paolo Jannacci, Piero Maranghi, Aldo Nove, Lucia Ocone, Silvio Orlando, Giorgia Surina, Rocco Tanica e Anna Tifu.

La Giuria della Stampa. Votano i giornalisti accreditati (quotidiani, stampa periodica, web, radio e televisioni italiane e straniere) fino ad un massimo di due voti per testata. I votanti potranno anche essere diversi in ciascuna delle serate di votazione. La Giuria voterà nella sala Roof del Teatro Ariston. Ogni giurato esprimerà le proprie preferenze singolarmente.

Innovazioni dal punto di vista delle inquadrature: audio in dolby digitale 5.1, anche sul DT e sul web.

Ci saranno premi dalla critica, per miglior testo e miglior arrangiamento.
Il Dopo Festival sarà  trasmesso soltanto in streaming dal portale Rai.Tv per cinque serate consecutive, dal 18 al 22 Febbraio, in live streaming dall’area lounge del Palafiori di Sanremo, subito dopo la diretta televisiva. Condotto da Filippo Solibello e Marco Ardemagni, conduttori di “Caterpillar AM”, di Radio2.

Il costo sarà di 11 milioni (da parte della Rai) più 7 (dal comune di Sanremo). Tutte le spese non influiranno sul canone.

Ora dobbiamo aspettare fino al 18 febbraio.