Una nota radio italiana ha fatto una brutta figura parlando di questa malattia, scatenando l’ira di migliaia di persone. Se volete sapere cosa è successo vi linkiamo un articolo che racconta l’intera faccenda. Non aggiungiamo niente.

Noi ci limitiamo, attraverso il sito dell’Associazione Progetto Endometriosi Onlus a descrivervi di cosa stiamo parlando, attraverso il video che trovate in alto e attraverso la descrizione fornita dal sito dell’associazione.

L’endometriosi è una malattia complessa, cronica e poco conosciuta, originata dalla presenza anomala del tessuto che riveste la parete interna dell’utero, chiamato endometrio, in altri organi (ad esempio ovaie, tube, peritoneo, vagina e talvolta anche intestino e vescica).
L’endometriosi è una malattia ormono-dipendente e tutti i mesi, sotto gli effetti del ciclo mestruale, il tessuto impiantato in sede anomala va incontro ad un sanguinamento interno: ciò dà origine a cisti, infiammazioni croniche degli organi nei quali si impiantano questi focolai, cicatrici, aderenze e, in alcuni casi, infertilità.
L’infiammazione di questi tessuti incide pesantemente sulla qualità di vita della donna in quanto, il dolore che l’ endometriosi (specialmente quella extra genitale) comporta invalida il normale svolgimento delle attività quotidiane, i rapporti interpersonali e di coppia. Spessissimo questi dolori vengono associati o attribuiti alla sindrome del colon irritabile o a stress. Una diagnosi tempestiva è fondamentale affinché l’endometriosi non possa provocare danni importanti a carico di organi vitali (ad esempio il rene).
Dolore ai rapporti sessuali, dolori lombari cronici ed inspiegati, stitichezza alternata a diarrea, sciatalgia presente durante la fase mestruale, potrebbero essere tutti sintomi legati alla patologia endometriosica.

L’endometriosi è una malattia cronica, tutt’ora poco conosciuta, sottovalutata e sottostimata.
L’A.P.E. onlus combatte da anni contro l’ignoranza che aleggia ancora intorno alla malattia nonostante l’altissimo numero delle donne in età fertile, che ne sono affette in Italia.
Combatte contro un sistema sanitario che non prevede ancora l’esenzione del ticket per tutte le donne con endometriosi, combatte contro la disinformazione e l’approssimazione, combatte affinché venga istituito un registro nazionale dell’endometriosi.

4 Commenti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.