5. Francesca Goti

Nome cognome: “Francesca Goti”

Età: “23 anni”

Lavoro/professione: “Disoccupata (una delle tante!)”

Raccontaci la foto: “La storia in realtà è molto semplice. Sabato mattina ero in giro con mia madre a fare shopping. Stavamo cercando un mobiletto per il bagno e abbiamo sbagliato strada. Ci siamo ritrovate nella via (della quale non ricordo il nome!) dove c’è il negozio Computer Discount, per capirci. Ci siamo fermate al semaforo e io ho alzo gli occhi. Era uno di quei rari momenti di luce e l’immagine della ciminiera rossa sullo sfondo azzurro del cielo mi è piaciuta molto. Amo le ciminiere, sono una parte di Prato che ci ricorda chi eravamo, mi fanno sentire più vicine ai miei nonni, che hanno lavorato in fabbrica. Insomma, ho preso il mio telefono, in tutta fretta ho abbassato il finestrino e ho scattato. Fine della storia”.

Quando è stata scattata: “Sabato 8 Febbraio 2014”

Cosa ti ha ispirato: “Tutto. Il momento di calma al semaforo, la luce del sole che arrivava sulla ciminiera. I colori (che amo in qualsiasi momento). I colori sono essenziali in certe foto. Il rosso e l’azzurro mi hanno colpita immediatamente”.

Da quanto tempo utilizzi Instagram: “Dal 24 Aprile 2012”.

Qual è la cosa che più ti piace di questa applicazione: “Adoro fare le foto e questa applicazione mi permette di dare sfogo a questa mania. Altro aspetto da non trascurare è la capacità che ha di mettere in contatto persone che abitano in diverse parti del mondo”.

Quali sono i soggetti che preferisci fotografare: Tutto. Non c’è un soggetto in particolare. Fotografo quello che mi piace, unica eccezione per le persone. Quando devo fotografare un volto (anche con la mia Canon) vengo invasa da una timidezza senza uguali. Non so perché.

Chi è il tuo iger preferito: “ahahahahahah sono tantissimi! ok c’è @doctorfra, @alessandromoggi, @piccinaccia, @sjlvjetta, @mari89b, @ruberry e @maghettastreghetta (uno degli esempi di amicizia nata sul web!)”.

Dicci la prima cosa che ti viene in mente su IgersPrato: “Beh siamo una grande famiglia”.

Perchè usare i tag #igersPrato e #occhidiprato: “Perché in qualche modo la famiglia deve restare unita. Queste tag sono un qualcosa che condividiamo, non solo fra di noi ma anche con coloro che non sono di Prato… sono fondamentali!”.

Fai una proposta o un invito alla community degli Instagramers Pratesi: “Dunque ragazzi, siamo tanti, siamo forti e agguerriti… insieme conquisteremo il mondo!”.

Fai un saluto: “Ciao grande famiglia degli Igers pratesi! un bacio e tante buone foto a tutti!”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.