Per fortuna gli AC/DC non si sciolgono, come invece sembrava dalle indiscrezioni degli ultimi giorni. La band ha raccontato oggi a Rolling Stones che sì, Malcom Young si ritira (per malattia), ma questo non vuol dire che la band smetterà di fare musica. Anzi.

Nel corso dei loro 40 anni di carriera, gli AC/DC hanno registrato 16 album in studio, circa 175 canzoni ed hanno venduto oltre 200 milioni di copie nel mondo.

La loro storia si può riassumere in due ere : l’era di Bon Scott (1974-1980), quella più sanguigna, che si interruppe il 19 febbraio del 1980, quando si consumò uno dei “Cold Case” più famosi della storia del rock: Bon Scott fu trovato morto a Londra, all’interno di una Renault 5 di un amico, il verdetto medico ufficiale fu intossicazione acuta da alcool.

L’era di Brian Johnson (1980-presente), nella quale gli AC/DC divennero una delle band più famose del mondo e più acclamate a livello live, tanto da essere gli unici a salire come headliner al festival “Monsters of Rock” a Donington per quattro, nel 1981, 1984, 1991 e nel 2010.

Se vuoi ascoltare gli Ac/Dc devi farlo dal vivo! Se volete un disco, comprate assolutamente il Live! Del 1992 nella sua versione De Lux. 21 pezzi di adrenalina pura.

Questa invece sono 14 brani imperdibili degli Ac/Dc (che ritrovate nella playlist.

1. “High Voltage” – Da: ‘High Voltage’ (1976) – Bon Scott interpreta Chuck Berry in versione pompata

2. “Dirty Deeds Done Dirt Cheap” [Edizione australiana] (1975) – La loro canzone più popolare in Australia.

3. “It’s a long way to the Top (If You Wanna Rock’n’Roll)” – Da: ‘T.N.T.’ (1975) Il titolo, per un musicista, dice tutto

4. “Hells Bells” – ‘Back in Black’ (1980) – I rintocchi di campana più famosi del rock!

5. “T.N.T.” Da: ‘T.N.T.’ (1975) – Hard Rock allo stato puro

6. “Shoot to Thrill” – ‘Back in Black’ (1980) – Uno dei brani più emozionanti e più riusciti della band.

7. “Thunderstruck” – The Razor’s Edge’ (1990) – Il rilancio dopo un periodo non proprio esaltante

8. “You Shook Me All Night Long” – ‘Back in Black’ (1980) – La canzone più popolare

9. “Highway to Hell’ Da ‘Highway to Hell” (1979) – La canzone che ha suscitato molte preoccupazioni nei genitori americane per le sue presunte connotazioni sataniche

10. “For Those About to Rock (We Salute You)” – For Those About to Rock (We Salute You)’ (1981) – Ispirato al leggendario saluto proclamato da gladiatori romani come sono entrati nell’arena (“Ave Cesare, noi che siamo sul punto di morire ti salutiamo”).

11. “Whole Lotta Rosie” – “Let There Be Rock” (1977) – Lo zio Bon si racconta in una storia di amore e di lussuria

12. “Back in Black” – “Back in Black” (1980) – Il riff di chitarra più riconoscibile del mondo.

13. “Stiff Upper Lip “- Da: ‘Stiff Upper Lip’ (2000)

14. “Rock’ n ‘Roll Train” – Da: ‘Black Ice’ (2008)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.