483 artisti e 91 compagnie di cui 10 straniere, 114 recite ogni sera in 39 spazi-spettacolo: anche solo con i numeri Mercantia, il Festival internazionale del teatro di strada di Certaldo mostra tutta la sua vitalità , la sua ricchezza e il suo fascino.

La manifestazione, in programma da mercoledì 16 a domenica 20 luglio, è stata presentata oggi alla stampa a Firenze presenti, tra gli altri, il sindaco di Certaldo Giacomo Cucini e il direttore artistico Alessandro Gigli. L’assessore regionale alla cultura Sara Nocentini, impossibilitata a partecipare alla conferenza stampa, ha rivolto a Mercantia un caloroso saluto: “La Regione – ha detto – è fiera di sostenere un’iniziativa che negli anni ha saputo conquistarsi uno spazio di eccellenza a livello internazionale per tutte le forme dell’arte di strada. La qualità principale di Mercantia è quella di sapersi rinnovare ogni anno mantenendo piena coerenza e fedeltà al progetto originale: quest’anno, per esempio, mi piace evidenziare questo progetto di connessione in rete con musei e biblioteche; condivido pienamente è questo modo caldo e dialogante di vivere e trasmettere la cultura “.

Il programma completo di Mercantia 2014

La XXVII edizione di Mercantia sarà una vera e propria “Festa dei Miracoli”: così l’ha battezzata il direttore artistico Gigli .”La Festa dei Miracoli” – spiega – è il tema di quest’anno perché di “miracoli”, in senso laico, ne abbiamo già fatti tanti, come la rinascita di un colorito popolo di artisti che hanno popolato l’Italia e il moltiplicarsi di festival sorti per imitazione. Il “miracolo” che c’interessa in questa edizione è quello di poter continuare a stupire, a sognare, ad essere ancora noi stessi, a dare gioia al cuore delle persone che a Mercantia non sanno rinunciare, che ci sorridono e ci raccontano che ancora una volta abbiamo vinto la nostra sfida”.

Il direttore artistico Alessandro Gigli racconta le novità di Mercantia 2014

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.