Anche se quest’anno non ci saranno i fuochi d’artificio in chiusura (e un po’ dispiac), il Corteggio Storico 2014, in occasione delle tradizionali celebrazioni della “Madonna della Fiera” dell’8 settembre, non perderà un grammo della propria solennità. Ecco il programma completo ricco anche di momenti musicali.

Si comincia con un concerto che promette bene domenica 7 settembre in piazza Duomo (21,30).  La Camerata Strumentale si cimenterà nella “Rhapsody in Blue” di George Gershwin oltre che in pagine sinfoniche tratte da West Side Story e Candide di Leonard Berntein.

Lunedì 8 settembre sarà invece una giornata intensa. Si comincia alle 10, quando il Gonfalone della Città accompagnato dai Valletti Comunali si recherà in Cattedrale per il solenne pontificale. Alla termine, sul sacrato del Duomo la tradizionale cerimonia della consegna dei Ceri del Comune alla Cappella della Cintola.

Nel pomeriggio, dalle 17 in poi, musici e sbandieratori invaderanno il centro per far ingannare il tempo ai pratesi in attesa del corteggio serale. Alle 17,30 in piazza delle Carceri si esibirà il Gruppo dei Sestrieri di Lavagna con il Gonfalone di Genova. Alle 18 toccherà invece al maestro falconiere Fabrizio Piazza e ai figuranti che l’accompagnano, ognuno con un pennuto al seguito.

Il corteggio storico comincerà alle 20. Il Gonfalone della Città di Prato con il corpo dei valletti comunali, salutato dalla campana di Palazzo Pretorio uscirà dal Palazzo comunale e si posizionerà in apertura del corteo. A seguire il sindaco di Prato, autorità varie, i rappresentanti dei Comuni gemellati e i Gonfaloni della regione Toscana, Provincia di Prato e dei Comuni partecipanti al corteggio.

Dalle scuole “Cesare Guasti” arriveranno invece in piazza San Francesco il Gonfalone e i valletti del Comune di Firenze, il Gruppo sbandieratori città di Firenze, il Gonfalone e valletti della città Lucca, il Gonfalone del Comune di Pisa, i calcianti dell’antico Gioco della Palla Grossa preceduti dal gruppo dei Piccoli Alfieri di Prato, il Gruppo storico di Montemurlo, il Gruppo storico “Alla corte dei Medici” – Sansepolcro, il Gruppo storico – Corteo dei popolani di Orvieto, il Gruppo sbandieratori e musici di Gubbio, la Compagnia dell’Aringa – Conti Bardi di Vernio, il Gruppo sbandieratori e musici di Arezzo, Falconeria maestra – Fabrizio Piazza, il Palio e certame Contea di Popoli (PE), la Società dei Terzieri Massetani, i figuranti della Rievocazione Battaglia di Scannagallo, la Fanfara della città di Wangen “Musikvertein Schwarzenbach” e la Compagnia Silence Teatro – Segni Bianchi.

Performance artistiche

  • “Carillon”: una danzatrice si esibirà su un bianco pianoforte a coda che sfilerà nel corteo.
  • “Parata medievale”, a cura del gruppo della Compagnia Piccolo Nuovo Teatro. Costumi, fuochi pirotecnici, un grande carro allegorico.
  • La compagnia “Silence Teatro” con lo spettacolo “Segni Bianchi” sfilerà con i suoi componenti raffiguranti delle statue animate.
  • La Grande fanfara della Città di Wangen, città tedesca gemellata con Prato dal 1988, sfilerà nei propri costumi tradizionali.
  • La Compagnia la Paranza e Nando Citarella si esibiranno nella “Tammurriata”, percussioni della tradizione campana e balli folkloristici.
  • A chiudere il Corteggio sarà il gruppo dei ginnasti dell’Etruria, storica società sportiva pratese, che una volta arrivato in piazza Duomo si esibirà sul palco.

L’Ostensione della Sacra Cintola si terrà al termine del corteggio, intorno alle 22,30.

Al termine dell’Ostensione, spazio alla musica del “Francesco Citera Quartet” composto da Francesco Citera (fisarmonica), Filippo D’Allio (chitarre), Rocco Basile (basso e contrabbasso), Pietro Ciuccio (percussioni), Floriana Cangiano (voce), che saranno accompagnati da alcuni ballerini di taranta.
Ballerini di taranta

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.