La Cedrina (Aloysia citrodora) conosciuta anche come Limoncina, per le sue foglie che emanano un intenso profumo di agrumi. E’ una pianta che nei dintorni delle coloniche toscane non poteva mancare, il liquore che se ne ricavava serviva a profumare tutti i tipi di dolci, era il famoso “bicchierino di liquore” d’ aggiungere all’impasto.

Alcuni mettevano semplicemente a macerare in un litro di alcool 70/80 foglie di cedrina per una ventina di giorni e poi una volta filtrato lo univano ad uno sciroppo di un litro di acqua e un chilo di zucchero.

Ma dall’alto della sua “novantennale” esperienza la mia amica Giovanna mi lasciò questa ricetta che io eseguo e che giudico alla lunga più profumata.

Si prende una ventina di foglie di Cedrina scegliendole fra le più belle e grandi, sarebbe meglio prima della fioritura, ma se avete perso il momento va bene lo stesso.

Sei foglie di Menta (Mentha Spicata), sei foglie di Salvia, la buccia di un Limone, cercando di prendere con un coltellino solo la parte gialla, un pezzetto di cannellae tre chiodi di garofano. Mettere tutto in infusione in un litro di alcool e lasciar macerare per circa 15/20 giorni. Fare uno sciroppo con 600 grammi di zucchero bollito in un litro e un bicchiere di acqua, filtrare l’alcool dalle erbe ed aggiungerlo allo sciroppo, lasciar riposare il solito mesetto al buio. E poi come le nostre nonne e bisnonne potete usare il “bicchierino” nei vostri dolci.

Lorena.

(Foto: meditflora.com)

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.