La Festa di San Michele si colora di Celeste. È il rione dell’Arcangelo ad aver strappato i due trofei dell’edizione 2014: palio dei ciuchi e miglior spettacolo di teatro in strada. Con un tema che esalta l’amore di un nonno che insegna alla nipote i valori della pace e del senso civico attraverso una favola delicata e piena di effetti scenici ha incantato i giudici, portandoli ad assegnargli il primo posto ben sei volte. Secondo classificato – a tre punti – il Verde, rione dell’Arte, con il suo commovente amore “diverso”. A seguire il Bianco, rione della Torre, e la sua violenta e complessa denuncia del femminicidio, staccato di 11 punti, e quindi il Giallo, rione del Leone, e il suo inno allo sport pulito e appassionato.

Premettendo che ognuno dei quattro spettacoli è stato di gran livello, con scenografie e coreografie di grande effetto e che, dunque, tutti avrebbero meritato la vittoria per l’impegno, la dedizione e la creatività, il parere della piazza è stato ampiamente disatteso.

Carmignano ha sempre il polso della situazione. Ormai sono 50 anni che si disputa questa gara e la cittadinanza è giudice esperto e attento. È quindi normale che già da domenica avesse le idee ben chiare sulla probabile classifica, idee che in passato hanno quasi sempre trovato conferma nei giudizi dei 15 giurati esterni mescolati alla folla per valutare i lavori. Eppure quest’anno la piazza ha preso un abbaglio.

Sì perché vox populi diceva Bianco o Verde. Punto. Il Celeste – in base anche a quanto presentato negli anni passati – non sembrava esser stato all’altezza delle aspettative. I carri simili agli anni scorsi e le scene ad effetto viste e riviste da chi non si perde un’edizione della festa (come il grande telo che nasconde i personaggi) avevano spinto gli spettatori a preferire altri rioni. Il Bianco, per esempio, che con maestria aveva riempito la piazza con scenografie di grande effetto, gridando un messaggio duro, violento e senza tempo: dai diari del Pontormo il rione della Torre è riuscito a denunciare la misoginia e la violenza sulle donne imperante nel Cinquecento… legandolo alla drammatica situazione di oggi. La loro sfilata si è, infatti, conclusa con una piazza piena di scarpette rosse, messaggio chiaro e forte, anche se forse un po’ troppo gridato. O il Verde che con una storia vera di un Amore difficile, narrato in punta di piedi, aveva commosso gli spalti, indistintamente, guadagnandosi persino una standing ovation della tribuna A. Un tripudio.

Ma inutile recriminare. Il Celeste ha vinto, si è portato a casa un bel cappotto e ha lasciato tutti a bocca asciutta. La corsa dei ciuchi è stata palpitante. A condendersi il Palio a pari merito Verde e Celeste. Il fantino dell’Arte ha concluso il primo giro primo, ipotecando la vittoria, poi ha cambiato ciuco come da regolamento e l’animale si è impuntato dopo qualche metro. Fine della corsa e vittoria celeste.

Che dire? La storia è scritta. Il resto, alla fine, restano chiacchiere… Di certo – complice il bellissimo clima – ad aver stravinto è la festa, con la sua magia, arte, passione, grandezza. Comunque sia: Viva il San Michele e i suoi mille figuranti/attori.

 

 

Foto di Maurizio Anatrini

16 Commenti

  1. The Birch of the Shadow

    I believe there may possibly be a handful of duplicates, but an exceedingly helpful listing! I’ve tweeted this. Several thanks for sharing!

  2. The Birch of the Shadow

    I feel there may perhaps become a couple duplicates, but an exceedingly helpful checklist! I have tweeted this. Several thanks for sharing!

  3. The Absent Game

    Involving me and my husband we’ve owned a lot more MP3 players over the years than I can count, such as Sansas, iRivers, iPods (classic & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few several years I’ve settled down to one line of players.

  4. Third Flower

    My wife and that i are now delighted that Albert could carry out his scientific tests because of the strategies he had via your web content. It is once in a while perplexing to just normally be giving freely measures which many people might have been a…

  5. The Absent Game

    Amongst me and my husband we have owned a lot more MP3 players over the years than I can count, together with Sansas, iRivers, iPods (classic & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few decades I’ve settled down to one line of players.

  6. The Ships’s Voyages

    I believe technology just can make it worse. Now there’s a channel to never treatment, now there won’t be considered a prospect for them to discover.

  7. Third Flower

    My spouse and that i have already been now delighted that Albert could perform his research as a consequence of the strategies he had by way of your web content. It can be once in a while perplexing to simply constantly be gifting away actions which lo…

  8. The Absent Game

    Among me and my husband we have owned far more MP3 gamers over time than I can count, including Sansas, iRivers, iPods (typical & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few decades I’ve settled down to one line of players.

  9. The Ships’s Voyages

    I believe technological innovation just makes it worse. Now there’s a channel to hardly ever treatment, now there will not be considered a possibility for them to find.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.