Se passate da via Pomeria (Prato) non potrete non notare le sue vetrine. Da lontano sembra un negozio di abbigliamento glamour, moderno e stiloso. Da vicino, la curiosità aumenta perché in vetrina, dove uno si aspetterebbe manichini griffati, ci sono invece due pupazzi di animali che stanno per convolare a nozze. Sono due cani e sono circondati da uno strascico di scatolette per animali. Ecco. A questo punto non vi resta che entrare e rendervi conto da soli che a Prato è nato da poco un negozio per animali come non se ne era mai visti prima. “Velvet Pet è un’evoluzione del classico negozio per animali, con una nuova filosofia”, spiega infatti il titolare, Max Capecchi, che dallo scorso mese di settembre sta scommettendo su un modo diverso di pensare la cura e l’alimentazione degli animali domestici.

Una filosofia etica per animali domestici

velvet_pet_4
Max Capecchi, titolare di Velvet Pet

Una nuova filosofia per la salute del tuo animale domestico. Cosa significa? Significa capire cosa diamo da mangiare ai nostri animali e decidere di nutrirli in modo migliore. “Sempre più spesso, purtroppo, abbiamo a che fare con cani e con gatti con qualche problema di salute, costretti di conseguenza a regimi alimentari particolari – spiega Capecchi – in realtà, il problema sta a monte: tutti quelli che si prendono in casa un animale, cane o gatto che sia, lo fanno perché gli vogliono bene, ma proprio per questo dovrebbero scegliere di farlo mangiare bene”. Per capire cosa intende il titolare di Velvet Pet basta dare un’occhiata agli scaffali colorati del suo negozio. Allineati in bella mostra ci sono cibi per cani e per gatti provenienti da mezzo mondo, “Li ho scelti uno ad uno personalmente” dice, con un’unica, precisa caratteristica: sono biologici. “Di più – aggiunge lui – sono tutti cibi etici. E hanno caratteristiche differenti: ci sono quelli privi di glutine,  quelli senza grano e poi quelli vegetariani e quelli vegani, cioè realizzati senza distruggere alcun animale. Tutti sono certificati per la qualità e la bontà dei loro componenti”.
Dalla Norvegia all’America, passando per la Germania e anche per l’Italia, Velvet Pet ti fa capire che un altro modo di nutrire gli animali domestici non solo è possibile ma anche che è possibile farlo con una grande varietà di scelta e di spesa. C’è un’azienda americana, per esempio, che produce cibo per cani e gatti utilizzando solo carne di animali selvatici (bisonte, cinghiale, salmone). C’è il fieno certificato biologico per i roditori e snack un po’ particolari, studiati per essere completamente naturali. “Ai cani si danno gli snack ma ci sono snack e snack – spiega Capecchi – quelli che proponiamo noi, per esempio, sono fatti interamente di merluzzo, con il dorso e la pancia del pesce. Oppure contengono solo frutta. Insomma, sono naturali al cento per cento e non contengono sostanze che possono nuocere all’animale”.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Contro la filosofia del supermercato, quella in cui sei invitato a scegliere da solo cose tutte uguali, Velvet Pet propone un nuovo modo di pensare ai propri animali domestici. Basta dare un’occhiata agli accessori esposti: dal tiragraffi di design alle cucce realizzate con materiali eco e all’insegna della praticità, i prodotti offerti hanno tutti una cosa in comune: sono oggetti con una forte componente estetica. “I tiragraffi che si trovano in giro sono tutti uguali – spiega il titolare – stesso discorso per le cucce e tutti gli altri accessori per cani e gatti. Invece noi abbiamo scelto uno per uno i nostri prodotti, e li abbiamo scelti perché sono cose belle da vedere e anche da toccare. Cioè, sono anche oggetti di arredamento. Chi l’ha detto che la lettiera del mio gatto debba essere brutta per forza e debba nasconderla alla vista degli ospiti ? Ecco – conclude Capecchi – stiamo cercando di dimostrare che è possibile donare ai nostri animali anche qualcosa di bello davvero”.

E- commerce e “Velvet Pet Grooming”

Dopo l’apertura lo scorso mese di settembre, Velvet Pet non si ferma e punta in alto. A breve sbarcherà online con una vendita al dettaglio dei prodotti del negozio. Un vero e proprio e-commerce di prodotti selezionati per animali. Mentre sabato 15 novembre aprirà “Velvet Pet Grooming”, la toilette per animali che usa prodotti senza Sls e asciugatori all’ozono per la tutela del pelo. “Si tratta di un grande spazio di 130 metri quadrati – spiega Max Capecchi – sarà un luogo moderno, pensato nel rispetto degli animali come qualsiasi altra cosa porti il nome di “Velvet Pet” e abbiamo tutte le intenzioni di affermarci nel panorama pratese della toilette per animali”.

19 Commenti

  1. The Absent Game

    Amongst me and my husband we have owned much more MP3 players over the years than I can count, like Sansas, iRivers, iPods (classic & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few many years I’ve settled down to one line of players.

  2. Third Flower

    My spouse and that i are now delighted that Albert could carry out his scientific tests as a result of the suggestions he had via your web content. It really is every now and then perplexing to only constantly be making a gift of ways which lots of peo…

  3. Third Flower

    My wife and i happen to be now delighted that Albert could execute his studies due to the thoughts he had by your website. It is actually once in a while perplexing to only generally be giving away steps which lots of people might have been promoting.…

  4. Woman of Alien

    Excellent perform you have carried out, this great site is absolutely neat with amazing information. Time is God’s method of trying to keep almost everything from occurring without delay.

  5. The Absent Game

    Involving me and my husband we’ve owned far more MP3 gamers over the years than I can count, like Sansas, iRivers, iPods (common & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few ages I’ve settled down to one line of players.

  6. The Absent Game

    Among me and my husband we have owned far more MP3 players over the years than I can count, which includes Sansas, iRivers, iPods (typical & touch), the Ibiza Rhapsody, etc. But, the last few several years I’ve settled down to one line of players.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.