Mercoledì 12 novembre una giornata intera con Giovanni Impastato a Prato. Il Coordinamento di Libera Prato, in collaborazione con la Sezione Soci Coop di Prato, ha voluto offrire un’occasione di conoscenza, di approfondimento e di riflessione sulla figura di Peppino Impastato. Il giovane giornalista e fondatore di Radio Aut fu ucciso a Cinisi, in Sicilia, nel 1978, dalla mafia, proprio per la sua attività di controinformazione e di denuncia dei capi mafiosi e dei politici di quel territorio.

La giornata prevede tre momenti:

La mattina, all’Omnia Center del Parco Prato, trecento alunni di terza media assisteranno alla proiezione del film di Marco Tullio Giordana “I cento passi”, sulla vita e l’attività di Peppino, alla presenza del fratello Giovanni la cui testimonianza renderà sicuramente più vivo, più reale ed emotivamente più coinvolgente il contenuto del film, che sembra così lontano dall’universo degli adolescenti.

Il pomeriggio sarà un momento più istituzionale: infatti nel salone del Consiglio Comunale di Prato Giovanni Impastato incontrerà un gruppo di giovani e alcune autorità. In seguito si terrà un incontro in Comune a Vaiano con i ragazzi del Consiglio Comunale Ragazzi di Vaiano e di Cantagallo.

La sera il circolo Arci di Cafaggio preparerà una cena con i prodotti di Libera e al termine con il contributo di Giovanni verrà commentato il corto “Munnizza” di Licio Esposito.

Il ricavato della cena andrà alla fondazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato. ( Felicia, morta nel 2004, era la madre di Peppino). Per informazioni e prenotazione per la cena telefonare allo 0574/633069.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.