Quando andiamo a teatro, che cosa andiamo a vedere? Andiamo ad ascoltare o a vedere? Bisogna essere “preparati” per poter giudicare e criticare uno spettacolo? A queste domande (e a molte altre) cerca di dare risposta “Lo spettatore attento” un percorso di formazione del pubblico dedicato a tutti gli spettatori del Teatro Metastasio. Un ciclo di 8 incontri curati da altrettanti critici teatrali e rivolti a chi abbia voglia di fare della visione dello spettacolo un’arte. Il progetto propone al singolo spettatore un lavoro di elaborazione dello spettacolo, un percorso di autocritica e di autoeducazione attraverso otto appuntamenti-esperienze-riflessioni dedicati allo “sguardo”, otto occasioni di approfondimento della fruizione per imparare ad ascoltare, per imparare a guardare.

Gli incontri sono gratuiti. Ogni lezione prevede un massimo di 15 partecipanti. La prenotazione è obbligatoria. È possibile prenotare un singolo incontro, tutti o una parte, telefonando ai numeri 0574/608550 o 0574/608536 (dal lunedì al venerdì in orario 9.30/13.00 e 15.30/17.00) o scrivendo all’indirizzo mail [email protected]

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

sabato 22 novembre, ore 16
Franco Cordelli, critico de Il Corriere della Sera
LA SCRITTURA SCENICA

sabato 13 dicembre, ore 16
Rodolfo Di Giammarco, critico de La Repubblica
PER UN PUBBLICO EMOTIVO, PER UN PUBBLICO CORPOREO

sabato 17 gennaio, ore 16
Andrea Porcheddu, critico de Gli stati generali
LA QUESTIONE ARABA: TEATRO COLONIALE E POSTCOLONIALE
in occasione dello spettacolo tratto da testi di Tahar Ben Jelloun

venerdì 30 gennaio, ore 16
Attilio Scarpellini, critico teatrale e saggista
LA SCENA, L’IMMAGINE, L’INVISIBILE

martedì 3 febbraio, ore 16
Roberto Canziani, critico de Il Piccolo e di vari periodici specializzati
L’ARTE DELLO SPETTATORE

sabato 21 febbraio, ore 16
Massimo Marino, critico de Il Corriere della Sera edizione di Bologna
TRA TONG MEN-G E LA CLASSE

sabato 21 marzo, ore 16
Simone Nebbia, critico di Teatro e critica
SU LE PENNE, SI COMINCIA!
in occasione dello spettacolo Vocazione di Danio Manfredini

sabato 18 aprile, ore 16
Roberta Ferraresi, critico de Il tamburo di Kattrin
L’ATTIVITÀ SPETTATORIALE.
COSTRUZIONE, DECOSTRUZIONE, RICOSTRUZIONE

Le presentazioni degli incontri le trovate sul sito del Metastasio

(Foto anteprima: pagina facebook Teatro Metastasio)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.