Virginia Zanetti, invitata dal direttore del Pecci Fabio Cavallucci, si prepara alla Biennale di Monza provando con alcuni musicisti in mezzo al Bisenzio.

“Evoluzione del precedente progetto “Vissi d’arte” realizzato in occasione della mostra 8+1 presso gli spazi Lato e BBS – si legge nella nota inviata ai giornali –  poi sviluppato per la manifestazione Prato/Sarajevo, curata dal CAC Luigi Pecci, il processo si attiva seguendo, a detta dell’artista, la trasformazione tramite la bellezza, con la volontà di sottolineare che Prato, nonostante la crisi e l’apparente immobilità, si pone in Italia come una città ricca di potenzialità”.

Performance in collaborazione con: Matteo Cola, Matteo Innocenti, Stefania Rinaldi, Valeria Caliandro
Con la partecipazione di: Cristina Abati, Gemino Calà, Jacopo Ciani, Nike Hubbuch, Leonardo Landini
B.M: a cura di Daniele Astrologo
Ph: Margherita Nuti e Simone Ridi

Ecco le foto del backstage di Margherita Nuti.

 

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.