Trecento artisti internazionali sotto i 35 anni. Si terrà a Milano, alla Fabbrica del Vapore, il prossimo mese di ottobre (dal 22 al 25) “Mediterranea XVII – Biennale Giovani Artisti“. Il tema di quest’anno è “No Food’s Land –  il mondo dopo l’Expo” e a Prato verranno selezionati due nomi, uno nel campo delle arti visive e uno in quello delle arti applicate, oltre alla possibilità di partecipare alla selezione nazionale per lo spettacolo.

La Biennale è nata nel 1985 e si tiene ogni due anni in una città diversa del Mediterraneo.  La Bjcem (Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerrané) è una rete internazionale con più di 70 membri e partner provenienti da Europa, Medio Oriente e Africa, che con il loro sostegno rendono possibile l’evento stesso garantendo la partecipazione degli artisti provenienti dai territori da essi rappresentati.

Nell’area Arti visive, si legge nella nota stampa – vengono prese in considerazione tutte le forme di espressione visiva, realizzate con strumenti tradizionali o innovativi, digitali o analogici. In particolare possono essere presentate opere di pittura, scultura, incisione, fotografia, fumetto, video-art; installazioni; interventi di arte pubblica; progetti web e mixed media; interventi performativi all’interno degli spazi espositivi.
Per le Arti applicate vengono invece selezionate opere riguardanti architettura, industrial/visual/web design, moda e creazione digitale.

Il Comune di Prato è membro della Biennale dal 2002 e attraverso l’assessorato alla cultura ha già partecipato con artisti locali a diverse edizioni della manifestazione, fra le quali le ultime due edizioni di Salonicco e Ancona. Gli artisti che saranno selezionati in rappresentanza di Prato presenteranno le proprie opere a Milano nel prossimo autunno. Per tutti i giovani artisti selezionati ci sarà inoltre l’opportunità di partecipare alle varie iniziative artistiche collaterali alla manifestazione.

I materiali per partecipazione alla selezione dovranno essere presentati entro il termine ultimo del 16 marzo 2015, seguendo le indicazioni fornite dal bando, visibile qui.

Per ulteriori informazioni: Servizio Cultura – tel. 0574-1835022

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.