Stamani la Nazione racconta la storia di due mamme, Claudia Vichi e Virginia Castagna, che ad un certo punto della loro vita hanno deciso di mettere a frutto la propria passione per i libri e quella di mamme a tempo pieno. Hanno deciso di aprire una libreria per bambini.

Dopo un anno di gestazione, di problemi burocratici (nell’articolo le due titolari parlano proprio di maleducazione e incompetenza), nell’autunno dello scorso anno sono riuscite ad individuare il luogo adatto. Così sabato 7 febbraio, alle 16, verrà inaugurato “Il Paese dei Baobab” in via dell’Alberaccio 69.

Il nome della libreria si ispira al proverbio senegalese “Il sapere è un tronco di Baobab. Una sola persona non può abbracciarlo”. Promettono non solo i libri delle case editrici più note ma anche veri e propri prodotti di piccole realtà editoriali.

“Nel nostro Paese dei Baobab – spiegano le titolari – tutti possono arrampicarsi sui rami e raccogliere le foglie e i frutti del sapere”.

Foto: Istituto comprensivo Luzzara