La notizia arriva da Repubblica Firenze: sequestro preventivo per il Tender Club di via Alamanni.  La polizia amministrativa della questura ha eseguito un decreto di sequestro preventivo firmato dal gip di Firenze, su richiesta della procura.

Le accuse riguardano la mancanza di autorizzazione per ospitare concerti e attività di discoteca in ambienti non idonei che “non preventivamente esaminati dalla Commissione provinciale di vigilanza su pubblici spettacoli”. 

Secondo gli investigatori l’attività abusiva non era occasionale, ma frutto “di una precisa scelta imprenditoriale”, tanto che sul sito internet del Tender veniva costantemente aggiornata la lista degli eventi.

I gestori, scrive il gip nel decreto, avrebbero aperto “un luogo di pubblico spettacolo senza osservare le prescrizione dell’autorità a tutela della pubblica incolumità, per non aver fatto prima verificare dalla commissione tecnica la solidità e la sicurezza dell’edificio e l’esistenza di uscite in grado di sgombrarlo in caso di incendio”. L’edificio è di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana spa e gestito dal Dopo lavoro ferroviario (che l’ha poi dato in concessione a una società di organizzazione eventi), è quindi finito sotto sequestro.

Sulla pagina Facebook del locale, intanto, questa mattina i gestori hanno pubblicato un messaggio indicando le cause della chiusura in una “mera questione di autorizzazioni amministrative”, rassicurando che la questione si dovrebbe risolvere nel giro di una settimana. Gli eventi in programma nel week end, viene spiegato, saranno tutti spostati alla Limonaia di Fucecchio.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.