E’ l’appuntamento più importante tra quelli che vedrà la città di Prato protagonista all’esposizione universale di Milano. Al Fuori Expo, nei chiostri dell’Umanitaria (come annunciato nei giorni scorsi) per una settimana intera (9-15 giugno) i prodotti pratesi saranno protagonisti assoluti di “Toscana Fuori Expo 2015”, con circa 70 aziende che daranno vita a 35 diversi eventi spalmati su sette giorni.

Ma chi e cosa andrà in mostra all’Esposizione Universale di Milano?

Enogastronomia – Showcooking
Si esibiranno il pasticcere Paolo Sacchetti (Pesche di Prato e i nuovi biscotti di Prato fritti), lo chef Angiolo Barni (sedani alla pratese e altri piatti della tradizione), il notaio Luigi Pocaterra (ricette tradizionali), dimostrazioni sull’uso della mortadella di Prato in cucina così come quello del suino nero di Montemurlo. Seminario di presentazione del pane di Prato con degustazione finale (bozza pratese, Gran Prato e grani antichi). Presentazione e degustazione dell’olio extravergine di oliva, di una start up che produce cibi vegani. Infine, presentazione del biodistretto del Montalbano in collaborazione con Slowfood con l’obbiettivo di far conoscere i prodotti del territorio, mentre il Consorzio Vini di Carmignano organizzerà due serate con degustazioni guidate ai sommelier di Milano e un pranzo con degustazione rivolto ai ristoratori di Milano.

Moda e tessile
Nel corso della settimana è prevista la presentazione del progetto europeo CREATE e di Fashion Valley, con la collaborazione delle associazioni di categoria, di Tecnotessile e di Toscana Promozione. Una presentazione rivolta agli studenti di moda, che sarà ripetuta anche il giorno successivo con la partecipazione di Monica Sarti e del suo progetto “Orientarsi con il cachemire”. Spazio anche alla creatività con due workshop di famose artiste di knitting organizzati in collaborazione con Betta Knit. Inoltre sarà anche presentato il cardato e i marchi che lo garantiscono. Un appuntamento sarà organizzato da Patrizia Pepe.

Moda  + Enogastronomia = Aperitivo
Ogni sera sarà possibile prendere un aperitivo con una degustazione di prodotti pratesi, messi a disposizione dalle aziende del territorio. Pane, spalmabili, olio, marmellate, salumi e tanti tipi di biscotti, accompagnati da vini e birre artigianali. Per animare il momento dell’aperitivo, ogni sera ci saranno delle modelle che indosseranno abiti di marchi pratesi, per sottolineare il binomio tra cibo e moda.

Talk Show e dibattiti
Spazio anche ai dibattiti, con il direttore del Centro per l’arte contemporanea Fabio Cavallucci che parlerà di arte contemporanea e con Edoardo Nesi, invitato a presentare il suo nuovo libro “Estate infinita”, in uscita il prossimo 4 giugno. Dal punto di vista dello spettacolo invece, sarà presente Stefano Simmaco, vincitore del talent “Forte forte forte” e i partecipanti pratesi al reality “Amici”. Durante la settimana verrà presentato anche  il volume “La Fattoria di Lorenzo il Magnifico”, a cura del Comune di Poggio a Caiano e del Comune di Prato con il Centro Educazione del Gusto.

Bambini
Grazie a “Un Prato di libri” verrà organizzato nel Chiostro un grande gioco dell’oca, che coinvolgerà i bambini in un gioco alla scoperta della storia della città. Naturalmente dopo aver fatto merenda con pane e olio. Ci sarà anche un workshop guidato con un’artista che aiuterà i piccoli a creare degli animali con il feltro.

Restauro e Architettura
Nel corso della settimana verrà presentata anche l’esperienza di Piacenti Spa nel settore del restauro, con un workshop per gli studenti del Politecnico. L’ordine degli architetti di Prato proporrà invece il seminario dal titolo “Restaurare il cielo”. Saranno presentate anche le azioni del Progetto

Sposarsi a Carmignano
Il territorio di Carmignano organizzerà una originale presentazione rivolta ai wedding planner milanesi: “Sposarsi a Carmignano”, per far conoscere le opportunità che offre il territorio per chi vuole organizzare il proprio matrimonio.

Prato VS China
Domenica 15 giugno, all’ora di pranzo, andrà in scena una sfida culinaria di tutto rispetto. Si chiama “Tortelli di patate contro ravioli cinesi”. Le donne di Vernio si scontreranno con una cuoca amatoriale cinese e il pubblico sarà chiamato a esprimere il suo voto.

A promuovere la partecipazione al Fuori Expo all’interno dei Chiostri dell’Umanitaria, a due passi dal centro storico, è stata la Camera di Commercio di Prato in collaborazione con tutti i Comuni del territorio e con il contributo del Progetto Prato della Regione Toscana.

2 Commenti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.