Nasce la Fondazione per le Arti contemporanee in Toscana, l’organismo che governerà il Centro per l’Arte contemporanea Luigi Pecci.

Giovedì pomeriggio è stato rogato l’atto per la nascita della Fondazione, firmato dal presidente in carica Matteo Biffoni e dal Comune, rappresentato dal dirigente del settore cultura. La Fondazione avrà un collegio dei fondatori, ovvero l’organo di indirizzo, in cui siederanno i legali rappresentanti dei due soci della Fondazione: il Sindaco, per il Comune di Prato, ed il presidente dell’Associazione Luigi Pecci. Matteo Biffoni ha già annunciato che lascerà la Presidenza dell’Associazione. Il Comune indica come nuovo presidente Irene Sanesi. La Fondazione chiederà il riconoscimento della personalità giuridica alla Regione Toscana e sarà operativa dopo l’estate.

Irene Sanesi
Irene Sanesi

Il consiglio di amministrazione – organo di gestione della Fondazione – sarà composto da cinque membri, uno dei quali sarà nominato dall’Associazione Centro per l’Arte contemporanea Luigi Pecci nel mese di settembre, mentre gli altri quattro sono già stati nominati dal Comune al momento dell’atto costitutivo:

1) Irene Sanesi, attualmente vicepresidente della Fondazione Datini, carica che lascerà subito dopo la nomina a presidente della Fondazione per le Arti contemporanee in Toscana (questa l’indicazione del Comune).

2) Fabio Donato, professore di prima fascia del dipartimento di economia dell’Università di Ferrara e membro del comitato Horizon 2020.

3) Felice Limosani, artista, comunicatore e story teller.

4) Fabio Gori, fondatore della Fattoria di Celle.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.