La quinta edizione del festival barocco “Musica nei chiostri” diretto da Andrea Vitiello giunge a conclusione con due serate (martedì 18 e martedì 25 agosto, ore 21,30) che vedranno protagoniste il violinista pratese Alberto Bologni nel chiostro di Santo Spirito (via Silvestri).

Alberto Bologni, martedì 18 eseguirà Sonata n. 1 in sol minore BWV 1001, la Partita n. 1 in si minore BWV 1002 e la Sonata n. 2 in la minore, BWV 1003- per violino solo di J. S. Bach mentre martedì 25 ne suonerà la seconda parte.

Nato a Prato, Alberto Bologni ha compiuto i suoi studi sotto la guida di Sandro Materassi, diplomandosi al Conservatorio di Firenze con il massimo dei voti e la lode. Ha proseguito gli studi conseguendo il diploma di solista al Conservatorio di Rotterdam e ha studiato all’Accademia Chigiana di Siena e alla Scuola di Musica di Fiesole. Dopo aver ricevuto i primi premi ai concorsi Viotti di Vercelli, Spohr di Friburgo e il premio Leonardo da Vinci di Firenze, inizia una carriera concertistica intensa e multiforme, che lo ha portato a esibirsi nelle principali sale da concerto e teatri italiane ed europee e a collaborare con alcuni dei maggiori musicisti attivi sulla scena internazionale. Ha eseguito più volte i concerti del più importante repertorio barocco, classico e romantico con orchestre quali la Camerata Strumentale Città di Prato, della quale è stato primo violino solista per dieci anni dalla sua fondazione, l’Orchestra della Toscana, i Muenchner Symphoniker, la Filarmonica di Torino, l’Orchestra di fiati del Festival di Spoleto e molte altre. Ha effettuato registrazioni discografiche per le etichette Arts, Concerto, Cristophorus, Diapason, On Classical, Sam, Sheva, Tactus, e televisive o radiofoniche per Rai 1, Hessischer Rundfunk, West Deutscher Rundfunk, Radio Suisse Romande, RTSI di Lugano, Radio Vaticana. Negli Stati Uniti è stato ripetutamente invitato a tenere concerti come solista e master class alla Truman State University (Missouri), alla Lawrence University e alla Park University (Kansas). Attualmente è titolare della cattedra di violino all’Istituzione d’Alta Cultura Luigi Boccherini di Lucca.

Alberto Bologni esegue “Capriccio n.5” di Niccolò Paganini

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.