VENERDI’ 8

Exenzia: Grind Zero, Coram Lethe, Black Propaganda, Endless Pain

Arriva all’Exenzia il Truemetal.it On the road, un co-headlining tour che toccherà cinque città italiane dico cinque, di cui fa parte anche Prato. Death e thrash metal a vagonate dalla penisola.

No Cage: Hierophant+Sulfur+Bleed someone dry

Di ritorno dall’Australia, una delle band più cattive in circolazione passa dal No Cage di Prato: gli Hierophant hanno firmato per un’etichetta gigantesca, in un certo senso, come la Season of mist e hanno come marchio di fabbrica il death punk. Prendi la cattiveria del death metal, mettici la cattiveria del punk hc, e ci sei quasi ma non ancora. Tanto per capirsi.

Officina Giovani: Tricarico+Cecco e Cipo

Onestamente, mi stavo chiedendo che fine avesse fatto Tricarico dopo aver offeso pesantemente una maestra che, in effetti, meritava di essere offesa. Insieme a lui, sul palco di Officina, Cecco e Cipo: band pratese sopravvissuta a X-Factor (credo fosse X-Factor, per lo meno), ironica, acustica, divertente, fanno ridere, a volte suonano anche sotto la pioggia.

H2NO: Amorematica

La cover band dei Subsonica sul palco del localone di Pistoia.

Ex chiesa di San Giovanni: Guano Padano

Folk punk come piovesse all’Ex chiesa di San Giovanni di Prato: i Guano Padano sono il mix perfetto fra un contadino della pianura italica e una specie di diavolo dei campi di mais texani. Matti come cavalli.

SABATO 9

No Cage: Hot rod surfers+Aedren

Il rockabilly degli Hot Rod Surfers si unisce all’alternative degli Aedren, e succedono tante belle cose.

Capanno BlackOut: Nomke

Il cantautorato sbarca al Capanno, e viene direttamente da Israele: Nomke ha pubblicato da poco il secondo album, dopo aver esordito con un disco in israeliano, e lo porta in giro per l’Europa armata di una voce delicata e sottile. E di una chitarra. E anche un ukulele.

H2NO: Andrea Franchi

Musicista, compositore, polistrumentista e produttore, Andrea Franchi ha sulle spalle il nuovo disco, Tanz!, e alle spalle una serie di collaborazioni fruttuose: Matteo Bonechi, Manuel Agnelli, Marco parente, Paolo Benvegnù.

Cycle: Merkin (Tool tribute)+Silent sphere+Intrance

La tribute band dei Tool sarà preceduta dai validissimi Silent Sphere e dagli Intrance.

DOMENICA 10

Wallace pub: Quiet pig+Heroshima

Comincia una cosina bellina bellina di cui adesso vado a parlarvi: si chiama Sundaynoon, e vi porta alcune fra le band migliori in circolazione in concerto al Wallace di piazza Mercatale. Alle 17. Così non avete la scusa del lunedì il giorno dopo, la partita della domenica sera, le lagne del non fare sempre tardi. Inaugurano i Quiet Pig, un frontale psicotico fra Pixies e i suonini di BB2 (nerd sempre e comunque) e gli Heroshima, trio a metà fra punk e wave, con qualche schizzo attico qua e la.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.