carta sanitaria

Una nuova Carta sanitaria elettronica entro il 2016. Questa la novità che riguarda tutti i cittadini toscani e queste le cose da fare una volta che l’avrete ricevuta. Si tratta di quello che si riconferma un passepartout per sbrigare molte pratiche legate alla pubblica amministrazione. Attivarla significherà infatti poter accedere in sicurezza al proprio Fascicolo sanitario elettronico e ai servizi online della Regione Toscana e degli altri enti. Si potrà per esempio pagare il bollo auto, consultare e autocertificare la propria posizione economica per la definizione del ticket sanitario, ritirare il modello CUD sul sito di Inps e così ancora. Le nuove tessere dureranno 6 anni e verranno recapitate a casa in ordine alfabetico di codice fiscale, con un anticipo di circa 90 giorni rispetto alla data di scadenza riportata sulla carta già in possesso del cittadino.

La tessera è un documento personale valido oltre che come carta sanitaria nazionale anche come tessera europea di assicurazione malattia (Team), sostituisce infatti il modello E-111 e garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione Europea, in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative dei singoli Paesi. Infine vale come tesserino del codice fiscale.

Ma cosa dobbiamo fare per attivarla?
Se la vecchia carta non è stata attivata o è scaduta, richiedere il PIN della nuova recandosi in uno degli sportelli delle aziende sanitarie toscane, nelle farmacie e nei Comuni della Regione Toscana aderenti al progetto, munendosi della carta e di un documento d’identità valido. E per avere la mappa degli sportelli disponibili basta visitare il sito della Regio.

Se la tua vecchia carta è attivata e non è scaduta, si può ottenere il PIN della nuova in uno dei totem PuntoSì distribuiti sul territorio e seguendo la procedura usando la vecchia TS-CNS.
Sul sito della Regione la mappa dei PuntoSì. Oppure si può accedere, con la vecchia carta, al servizio di rilascio PIN della nuova carta.

Una volta in possesso del codice PIN si potrà utilizzare la carta in qualsiasi momento, inserendola in un apposito lettore. Insieme al codice PIN sarà consegnato al cittadino anche il codice utente che va utilizzato per:
– procedere alla sospensione (blocco) di emergenza della Carta – puoi fare questa operazione attraverso il contact center, il sito web o uno degli sportelli predisposti sul territorio della Regione Toscana;
– l’operazione di riattivazione della Carta (sblocco).
Anche chi ha la vecchia carta attiva e ancora valida può comunque recarsi allo sportello. Il rilascio PIN online è un’opportunità in più.

Come si attiva per i minori e i soggetti a tutela?
Per attivare la carta nel caso di persona minorenne o sottoposta a tutela, un genitore o il tutore deve recarsi allo sportello munito di:
– la propria carta sanitaria elettronica (se ne è in possesso)
– la carta sanitaria elettronica del minorenne o tutelato;
– un proprio documento di identità valido.
Per attestare l’esercizio della potestà genitoriale o di legale rappresentante è sufficiente un’autocertificazione. L’operazione di rlascio PIN semplificata può essere effettuata anche da un genitore per la carta dei propri figli.
Se lo hai già attivato, il Fascicolo Sanitario resta attivo anche se la vecchia Tessera è scaduta.
Sul sito della Regione Toscana, all’indirizzo www.regione.toscana.it/-/carta-sanitaria-elettronica , tutte le informazioni sulla Carta sanitaria elettronica e le istruzioni per l’attivazione e il rilascio del PIN della nuova Carta.
Le informazioni si possono avere anche chiamando il numero verde 800-004477 ed è possibile accedere ai servizi anche su www.open.toscana.it , area Servizi Toscana.

La Tessera sanitaria – Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) è gratuita e viene spedita a cura dell’Agenzia delle Entrate a tutti i cittadini assistiti dal Servizio sanitario nazionale.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.