Il Festival del Giallo 2016 sarà dedicata al noir metropolitano con un focus su Giorgio Scerbanenco, il padre italiano del genere, che seppe raccontare meglio di molti altri le contraddizione dell’Italia degli anni ’60.

Giunta alla sesta edizione, la manifestazione organizzata dall’associazione Amici del giallo di Pistoia si terrà nell’auditorium “Terzani” dal 26 al 28 febbraio e avrà come ospite d’onore lo scrittore Maurizio de Giovanni. La sera del 27 – si legge sul sito della biblioteca San Giorgio – sarà rappresentato uno spettacolo tratto dai suoi scritti, mentre il pomeriggio del 28 l’autore presenterà i suoi libri, sia della serie dedicata al Commissario Ricciardi, sia della serie dedicata ai “Bastardi di Pizzofalcone”. La giornata conclusiva – si legge ancora – sarà arricchita da un altro ospite straordinario: l’attore Marco D’Amore, il Ciro (“Cirù”) di Marzio protagonista di “Gomorra” trasmessa da SKY e in questo periodo nelle sale cinematografiche con un film di cui è in parte autore oltre che interprete principale: “Un posto sicuro”, una storia d’amore all’ombra della tragedia dell’Eternit a Casale Monferrato. Marco presenterà anche l’omonimo libro scritto insieme a Francesco Ghiaccio, regista del film”.

Il programma della tre giorni offre però anche molto altro. Approfondimenti sulla letteratura di genere (partecipazione straordinaria di Cecilia Scerbanenco) e su altri temi legati a doppio filo con l’attualità: “L’identità del migrante – Vite in sospeso”, “Donne e malavita”, “Milano criminale e Roma criminale a confronto”, ”

festival-giallo

La sequenza d’apertura di Milano Calibro 9, tratto dall’omonimo romanzo di Scerbanenco.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.