Duecentomila euro per le famiglie, centomila per imprenditoria giovanile e start up innovativo. Il Comune di Prato ha varato anche per il 2016 una serie di misure finalizzate ad abbattere, in presenza di determinati requisiti, la tariffa sui rifiuti (Tari).

Agevolazioni sociali. Per accedere all’aiuto economico, le famiglie dovranno rispondere ai seguenti requisiti: residenza nel comune di Prato da almeno un anno dalla data di presentazione della domanda di agevolazione; inesistenza di morosità per gli anni passati; reddito Isee pari o inferiore a 7.500 euro per l’esenzione totale della quota variabile della tariffa, reddito Isee tra 7.500 e 12.500 euro per l’esenzione parziale fino a un massimo del 30 per cento della quota variabile.

Agevolazioni per le imprese. L’aiuto economico è riservato a start up innovativo e imprenditoria giovanile. Requisiti necessari: per ottenere l’esenzione totale della parte variabile della Tari, le aziende devono essere iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese riservato allo start up innovativo.
Esenzione parziale fino al 70 per cento della parte variabile per l’imprenditoria giovanile, invece, gli imprenditori tra 18 e 36 anni devono costituire nel corso del 2016 nuove società snc, sas, srl, spa, sapa, ss, cooperative, piccole cooperative; escluse le imprese individuali, le società di fatto e le società a responsabilità limitata con un unico socio. Per nuove imprese si intende esclusivamente nuove iniziative, vale a dire imprese che non consistano in ampliamenti, ammodernamenti, riconversioni, ristrutturazioni di attività precedenti. Escluse attività che riguardano i servizi alle persone e alle pubbliche amministrazioni.

Come presentare le domande. Cittadini e imprenditori devono presentare la domanda entro il 31 marzo 2016 compilando i moduli disponibili sul sito internet del Comune (www.comune.prato.it) e sul sito internet di ASM (www.asmprato.it). Le famiglie devono produrre il modello Isee in corso di validità mentre le imprese devono dimostrare di essere in linea con i criteri stabiliti dal Comune per ottenere l’esenzione totale o parziale della parte variabile della tariffa.

A chi rivolgersi. Informazioni presso l’ufficio Urp del Comune di Prato in corso Mazzoni angolo piazza del Comune o presso lo sportello di ASM in via Panziera 18 il lunedì dalle 9 alle 12.30, il martedì e il mercoledì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.30, il giovedì dalle 9 alle 16.30, il venerdì dalle 9 alle 14. Informazioni telefonando anche al call center di ASM 0574-7081 o al numero verde 800 007081.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.