Tra gli 11 e i 16 anni si inizia ad avere la voglia di gridare le proprie idee e richiedere i propri spazi. Da questa idea nasce il progetto #iogridorispetto, la campagna di comunicazione sociale che ha l’obiettivo di sensibilizzare e aumentare la consapevolezza sul rispetto delle regole e sull’importanza che questo tema ricopre all’interno di una comunità complessa come quella pratese.

Il tema è sia sociale sia culturale, e va oltre la fredda osservanza delle leggi; è una questione che riguarda la convivenza pacifica fra persone e il rispetto delle differenze. Le regole diventano così il punto di contatto e d’incontro fra noi e i nostri vicini di banco quando siamo a scuola, di casa quando siamo in famiglia, di scrivania quando siamo al lavoro, di posto quando siamo al cinema.
Il rispetto delle regole diventa una via che porta all’inclusione sociale: in un contesto interculturale come quello pratese, le “regole della convivenza” nella loro funzione sociale possono costituire il punto di contatto fra le diverse culture e nazionalità dei cittadini.

COME SI STRUTTURA LA CAMPAGNA #IOGRIDORISPETTO

#Iogridorispetto è una campagna che si rivolge principalmente ai ragazzi tra gli 11 e i 16 e di riflesso alle famiglie e agli ambienti in cui vivono ma anche a tutta la città di Prato. Oltre al sito web, la campagna prevede la realizzazione di spot che utilizzano un linguaggio vicino a quello dei ragazzi e un importante utilizzo dei social media: oltre che su Facebook, Instagram e Youtube, è stato creato un account anche su Snapchat, uno dei più recenti social network, molto diffuso fra gli adolescenti. Per la realizzazione di uno degli spot è stato chiamato Davide Reinecke, un famoso youtuber pratese, che ha coinvolto altri youtuber molto importanti a livello nazionale come Alberico De Giglio e Antony di Francesco.

Vista la fascia di età, la scuola è il luogo primario d’incontro con i ragazzi e a tal fine è molto preziosa la collaborazione dei vari istituti scolastici e associazioni che hanno permesso la realizzazione di incontri informativi e focus group con gli studenti. Per gli istituti e le associazioni che volessero collaborare all’iniziativa, è disponibile un supporter kit sul sito nella sezione “download”, grazie al quale è possibile scaricare le locandine della campagna e il materiale informativo per partecipare.

Il progetto è promosso da Inter-Azioni, il Centro di Comunicazione Sociale per la Città che Cambia del PIN Polo Universitario di “Città di Prato”, finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del Progetto Prato e si svolge in collaborazione con il Comune di Prato. Le attività sono coordinate dal Centro InterAzioni del Pin di Prato con il supporto scientifico del laboratorio Wem_Park. Al progetto partecipano anche Flod, Pratosfera e il regista Paolo Frullini per la realizzazione dei prodotti di comunicazione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.