Una tigelleria a chilometri zero in via Verdi 44. Aprirà settimana prossima “Pan’ Vino” il nuovo esercizio dei giovani pistoiesi Fabio Bongiovanni e Marta Casseri. La tigella (conosciuta anche come crescentina), è uno dei piatti della cucina modenese: una sorta di “panino basso” da mangiare caldo e farcire con salumi, formaggi e salse. Uno dei condimenti tradizionali della tigella è un pesto di lardo con aromi vari e parmigiano reggiano grattugiato.

Pan’ Vino – racconta Fabio – sarà aperto dal mercoledì alla domenica dalle 18 a mezzanotte. Servirà principalmente tigelle che ognuno potrà farcire come meglio crede. I prodotti che offriamo sono tutti toscani: le tigelle le prendiamo da un’azienda di Pistoia, i salumi da Pavana, il vino dalla Maremma. Ci riforniamo direttamente dai produttori per garantire un’ottima qualità dei prodotti che proporremo”.

Saranno “maxi” tigelle quelle di Pan’ Vino: “Le dimensioni saranno leggermente più grosse rispetto alle tradizionali. Ci sarà la possibilità di gustare il vino della casa e una scelta di birre italiane: non mancherà per i tradizionalisti il pesto col battuto di Cinta senese e grana”.

Marta e Fabio gestiscono già un negozio di animali a Pistoia: “si chiama “Mondo Cane” ed è il primo negozio di animali che ha aperto nella nostra città, nel 1980. Lo abbiamo ripreso dalla gestione della mamma di Marta – spiega Fabio -, ma volevamo tentare una nuova avventura insieme e allora abbiamo deciso di inventarci questa tigelleria. Abbiamo altri progetti in mente, vediamo se riusciremo a portarli a termine”

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.