Questa settimana ci ha fatto compagnia un amico che da sempre si occupa di musica, ed è quindi un grande onore averlo ospite di Flowjob in tutta la sua autorevolezza. In fatto di musica, Filippo Morganti a.k.a. Pippo DJ ha formato un’intera generazione all’interno dei club alternativi della Toscana: noto a tutti come storico DJ del Cencio’s Club di Prato, oggi è direttore artistico dell’H2NO, club di Pistoia diventato in pochissimo tempo punto di riferimento di assoluta qualità per il circuito italiano indie, rock, e non solo. All’H2NO Pippo DJ continua a far ballare facendo girare i dischi della sua sterminata collezione, ma oggi ha selezionato per noi le migliori uscite della settimana. Cosa avrà scelto Pippo DJ? Scopriamolo!

LA PLAYLIST

La playlist su Spotify

NELLA TOP 11

(a cura di Pippo DJ, resident DJ e direttore artistico dell’H2NO)

In apertura Astroid Boys, una delle band più interessanti di questi anni, che da Cardiff porta un crossover in cui dominano il rap e un sound attualissimo. Segue il nuovo video di Grimes, sempre più minuta quanto più gigante della discografia mondiale, capace di creare mode e spostare l’attenzione su di lei ad ogni passo. Dal Sud Africa il primo singolo tratto dal nuovo album dei Die Antwoord, band sempre influente e all’avanguardia, in tour in Italia il mese prossimo. È il turno poi dell’uomo dell’anno in ambito cantautorale, Calcutta, che dopo il mega successo di “Mainstream” pubblica un nuovo video. Ecco poi l’immortale rock di Iggy Pop e il ritorno degli Stone Roses, che dopo vent’anni (praticamente un evento storico) tornano con un nuovo pezzo. Seguono i Minor Victories, superband con membri di Slowdive, Mogwai e Editors, sinonimo di assoluta qualità. Denny The Cool porta le atmosfere di Avantguardia, un laboratorio musicale dedicato alla ricerca del sound del futuro; poi i Lucius, che oltre alla voce della cantante ci regalano un video completamente in stop-motion. Antwon ci consegna uno stilosissimo alternative hip hop, pieno di bassi e armi, mentre Zayn, ex One Direction, chiude la selezione col suo progetto solista.

PER CHI NON NE HA ABBASTANZA

Questa sezione, a cura di Flowjob, si apre al femminile, con i nuovi singoli di , Chvrches, Slovenlie e Verano, nuova promettente artista di Garrincha Dischi. Seguono altri due pezzi in italiano, stavolta ad opera di due dei migliori rapper del momento: Sfera Ebbasta e Ghali. Poi la psichedelia electro-pop degli Shock Machine di James Righton, già membro dei Klaxons, per andare successivamente in crescendo col rock degli Everything In Slow Motion, il melodic hardcore degli Homeland, fino al metal hardcore dei casertani One Shall Stand. Nuovo video per i Turnstile, una delle band più rispettate oggi in ambito punk hardcore, seguiti dai DevilDriver, che festeggiano l’uscita del nuovo album. Un’energica sferzata dark electro industrial con i Calling All Astronaut, poi il clip horror dei Gruesome col loro nuovo pezzo thrash. Ancora Italia col prog dei Novembre e il doom dei Messa; in chiusura invece ecco l’alt-rock molto originale dei Say Anything e dei Cold Collective, fino al post punk degli Yeesh.

Francesco Banci e Filippo Gualandi
con la collaborazione di Fabrizio De Guidi e Giuseppe Nicolais

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.