La Limonaia di Villa Strozzi si tinge dei colori dell’arcobaleno per una settimana. Si tratta del primo Toscana Pride Park e per l’occasione è Firenze a tingersi dei colori dell’arcobaleno. Organizzato da “Necessariamente” di Azione Gay e Lesbica con il patrocinio della Regione Toscana, dall’11 al 19 giugno artisti, cantanti, dj e live performers inizieranno dall’ora dell’aperitivo per andare avanti fino a tarda notte in uno spettacolo senza limiti.

Il momento clou sarà il Toscana Pride di sabato 18, la parata per i diritti, contro le discriminazioni e manifestazione dell’orgoglio LGBTQI (lesbico, gay, bisex, trans, queer e intesex), per la prima volta in centro a Firenze. Per tutta la settimana del Toscana Pride Park il tema Lgbt sarà accompagnato dal puro e semplice obiettivo del divertimento. Ad aprire le danze Nada, madrina della manifestazione, presente all’inaugurazione con una performance live. Ci saranno incontri di dibattito politico, la questione del riconoscimento delle coppie omosessuali e omogenitoriali e tutti i giorni all’interno del privé saranno proiettati corti, documentari e film a tematica Lgbt.

Ecco nel dettaglio il programma del corteo “Toscana Pride”, e a seguire gli eventi di tutta la settimana del “Toscana Pride Park”.

TOSCANA PRIDE – La Parata

Sabato 18 Giugno – Ore 15 ritrovo in Piazza D’Azeglio (partenza ore 16). Il percorso attraverserà il centro storico per terminare in Piazza Indipendenza, dove sarà allestito il palco. Al fianco dei portavoce del Comitato organizzatore Toscana Pride, ci saranno gli artisti che si esibiranno: Carlo Gabardini, le attrici Anna Meacci & Katia Beni e i Rio Mezzanino che presenteranno “I Said Yes – 2gether”, la nuova versione del brano colonna sonora del documentario “Lei disse Sì”, in formazione allargata con alcuni degli artisti che hanno collaborato al progetto (es. Erriquez della Bandabardo’, Marco Parente, Titta Nesti, Saverio Lanza, King of the opera, Femina Ridens, Max Larocca, Filomena Menna, Alia, Letizia Fuochi, Alfredo Vestrini, VideoDiva, Andrea Angelucci, Scandalosobrio). Testimonial del Toscana Pride è Carlo Garbardini, attore, scrittore e autore televisivo conosciuto come Olmo di Camera Café.

Il manifesto politico del Toscana Pride

I temi della parità dei diritti, della tutela dei singoli e delle singole, della legittimazione dei legami affettivi e genitoriali e la laicità delle istituzioni. Le rivendicazioni della comunità LGBTI sono inserite nella cornice più ampia delle politiche di welfare, del lavoro e delle politiche educative di contrasto al sessismo e alla violenza di genere.

TOSCANA PRIDE PARK – Gli eventi alla Limonaia

SABATO 11

Ore 21 – Inaugurazione Pride Park, insieme a Nada, madrina per tutta la manifestazione. Saranno presenti l’Ass.Funaro e un rappresentante della Regione Toscana.
Ore 22Live set di Nada + Live concert Celluloid Jam + Dj set di Misstake

DOMENICA 12

Ore 17 – Giocando Sotto l’Arcobaleno
Biodanza e bolle giganti per grandi, piccini e piccolissimi con Rita Milazzo, in collaborazione con Famiglie Arcobaleno. Sarà presente un info point dove poter ricevere informazioni e materiale illustrativo riguardante l’Associazione Famiglie Arcobaleno.
Ore 19 – Lo sport non fa differenze
Aperitivo con le squadre di volley Ore d’Aria e CuOre d’Aria
Ore 21 – L’arcobaleno all’improvviso
Storie di genitori rainbow. Con la partecipazione di Katia Beni, in collaborazione con Rete Genitori Rainbow. Nella serata saranno presentati i libri ”Io sono Alessandro – storia d’onestà, amore e libertà“ di Giuseppe Ozimo e “Di corsa, di nascosto” di Francesco Botti, accompagnati e inframmezzati da letture e performance di Katia Beni. Evento organizzato da Rete Genitori Rainbow. Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

LUNEDI 13

Ore 19.30 – Presentazione del libro “Felici e maledetti” di Bruno Casini. Nella Firenze degli anni Ottanta irrompe un fenomeno d’avanguardia: “Che fine ha fatto Baby Jane?”. Una queer factory s’impossessa della città e dei luoghi di ritrovo più diversi e li trasforma in un atelier, una passerella rutilante, un laboratorio permanente dove moda, arte, musica e divertimento s’intrecciano in un magico caleidoscopio che incanta l’Italia e l’Europa. E si fa storia. In questo libro, le voci di tutti i protagonisti di quella stagione e un’imperdibile intervista a Vivienne Westwood. Bruno Casini – protagonista della cultura underground fin dai Settanta – racconta in questo libro la storia della queer factory che per quattro anni, dal 1985, catalizzò la scena giovanile a Firenze e in Italia.
Ore 21The Best Festival Mix Milano, Festival di cinema Gaylesbico e Queerculture. Una selezione in esclusiva per il Toscana Pride Park dei migliori corti e lungometraggi vincitori delle ultime edizioni del Festival Mix, famosissima rassegna milanese di cinema gay e lesbico. In collaborazione con Florence Queer festival.

MARTEDI 14

Ore 18.30 – AperiBOOK – Il mondo del fumetto con il Gruppo Giovani Glbti
Ore 21 – Gran Galà del Trionfamento del Noi
Le cantantesse del Trionfamento proporranno un the very best of, accompagnati da nuove performances pensate ad hoc per la serata.

MERCOLEDI 15

Ore 19 – Aperitivo “Gray Flower Power”
I gruppi senior di Firenze e Bologna si incontrano per condividere esperienze, opinioni e iniziative con un aperitivo aperto a tutti
Ore 19.30 – AperiBOOK– Flavia Biondi presenta il suo libro “La
generazione”
Ore 21 – GendErotica presenta Nina’s Drag Queens in Nina’s Radio Night. Performance di LaLaakso, visual art. curatrice e maestra di cerimonia Senith. Direttamente dal Festival Internazionale Genderotica una selezione esclusiva di spettacoli, performance e video, sulla decostruzione degli stereotipi di genere e del dualismo maschio-femmina.
Ore 23 – Dj s/ He (Tomboys Don’t Cry)
Dj/musicista transgender, la sua ricerca si sviluppa nell’ambito della musica elettronica: dalla synth-wave alla techno passando attraverso electro, deephouse e queer/girl hiphop. Attualmente ha base a Milano dove è resident tutti i sabati al Mono Bar con la sua serata Gender Sux! ma lo si vede spesso suonare a Londra dove collabora con i migliori club Lgbt della città (Dalston Superstore, The Glory, RVT) e all’interno di varie realtà queer e underground londinesi, berlinesi e svizzere. In Italia ha suonato, tra gli altri, per il Cassero (Bologna), per Amigdala (Roma) per il Glitter e Gaia360 (Milano) ma è la sua prima volta a Firenze. Per molti anni ha fatto parte della Pornflakes Queer Crew e dal 2011 è parte fondante del collettivo queer Tomboys Don’t Cry che organizza feste e live a Milano.

GIOVEDI 16

Ore 21 – Dilemmi – Soluzioni impossibili per animi sensibili
Reading musicale by NoChoice (Federica Tuzi voce narrante, Merel Van Dijk voce e chitarra, pianola, pc)
Ore 22 – Lesbian’s night with Strulle and Mc Nill
Una serata in compagnia del trio dj & vocalist più noto del panorama lesbo italiano, accompagnato per l’occasione dalle performance e dalle improvvisazioni della rapper Mc Nill

VENERDI 17

Ore 19.30 – Aperi-Rights
Dopo la legge Cirinnà, i nuovi diritti fra Tribunali e Parlamento.
Il punto sulle prospettive concrete di applicazione della legge Cirinnà, sui vuoti di tutela ancora da colmare e sul ruolo delle corti giudiziarie nel cammino verso una piena uguaglianza.
A cura dell’associazione Avvocatura per i diritti Lgbti. Intervengono: Roberto Vergelli, avvocato, vicepresidente Avvocatura per i diritti lgbti, Saveria Ricci, avvocata, cofondatrice di Avvocatura per i diritti lgbti, Matteo Mammini, avvocato, consigliere esecutivo Avvocatura per i diritti lgbti, Luca Giacomelli, assegnista di ricerca in diritto costituzionale e comparato presso Università di Milano, Bicocca.
Ore 22 – Orgogliosamente Casto
Esclusivo showcase di Immanuel Casto accompagnato dalla cantante Romina Falconi. Una serata all’insegna della trasgressione ironica e dissacrante di cui Casto è da sempre maestro.

SABATO 18

Official Party  – Toscana Pride 2016
Dopo la parata, festa in collaborazione con Fairy, Gulp, WhyNot¿ e Fabrik per il Toscana Pride 2016. Dj set di Dj Misstake, Dj Madame tutù, Moira Dj. Performance di Regina Miami, Whynot Crew & LuxArcana. Sul sito le prevendite per l’Official Party.

DOMENICA 19

Brunch in the garden
Insieme sui prati e nel giardino della Limonaia di Villa Strozzi per musica brunch finale.

Tutti gli eventi del Toscana Park Pride saranno alla Limonaia di Villa Strozzi in via Pisana 77 – Firenze. Sul sito www.toscanaparkpride.com è possibile acquistare i biglietti per le serate top, ovvero quelle a pagamento: sabato 11 e 18, giovedì 16 e venerdì 17 (costo di un ingresso, ad esempio, 10 euro, con sconti per più ingressi).

ASPETTANDO IL TOSCANA PRIDE

Alcuni incontri in attesa dell’inizio della settimana di spettacoli presso La Limonaia.

Giovedì 9 giugno dalle 10 alle 13 presso la sede della Regione Toscana, si terrà il convegno “Welfare e Lavoro. Politiche di inclusione per le persone LGBTI“, una iniziativa di confronto sul tema del diversity management, welfare aziendale e politiche di inclusione, fortemente voluta da General Electric in collaborazione con ANPAS Toscana e realizzata con il patrocinio della Regione Toscana. Riunirà intorno allo stesso tavolo il mondo aziendale e accademico, quello istituzionale e del terzo settore, con lo scopo di portare alla luce esempi virtuosi di gestione delle diversità per condividerne le strategie e le buone prassi.

Martedì 14 giugno alle ore 18 presso la sede del Robert F. Kennedy Human Rights Italia, (Via Ghibellina 12) si terrà l’incontro sul tema “Le persecuzioni fondate su orientamento sessuale e identità di genere” promosso da UNHCR – Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, Robert F. Kennedy Human Rights Italia e Comitato Toscana Pride 2016 e moderato da Saverio Tommasi. Interverranno Cristina Franchini dell’UNHCR che parlerà delle esigenze di protezione internazionale delle persone LGBTIQ e i rappresentanti del Robert F. Kennedy Human Rights Italia e del Comitato Toscana Pride.

Spazio poi alle testimonianze di un rifugiato che ha lasciato il suo Paese d’origine e ha chiesto protezione internazionale in Italia e di un’attivista che lotta per i diritti LGBTIQ in Uganda. Seguirà in collegamento telefonico l’intervento dell’On. Monica Cirinnà.

Le storie dei rifugiati che hanno subito persecuzioni a causa dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere troveranno spazio sul palco del Toscana Pride il 18 giugno e nel corso delle celebrazioni della Giornata Mondiale del Rifugiato del 20 giugno, organizzate da UNHCR.

LE ADESIONI

Il Toscana Pride è organizzato da una rete di 17 associazioni LGBTQI toscane: Agedo Toscana, Arcigay Arezzo “Chimera Arcobaleno”, Arcigay Grosseto “Leonardo Da Vinci”, Arcigay Livorno “Libertà e Diritti”, Arcigay Pistoia “La Fenice”, Arcigay Siena “Movimento Pansessuale”, Arcilesbica Firenze, Arcilesbica Pisa, Azione Gay e Lesbica Firenze, Consultorio TRANSgenere, Famiglie Arcobaleno Toscana, Gruppo Giovani GLBTI* di Firenze, Gruppo Kairos Cristiani Omosessuali di Firenze, IREOS – Comunità Queer Autogestita Firenze, LuccAut, “Pinkriot” Arcigay Pisa , Polis Aperta e Rete Genitori Rainbow. Ha ottenuto il patrocinio della Regione Toscana e di 58 Comuni e Provincie della regione. E’ realizzato grazie al contributo di ARCI Toscana, CGIL Toscana, ANPAS, Ceres, Fabrik, Gulp, Ore D’aria Volley, Promo Brace, MeltingPoint e Ok Moda. sono più di 80 le adesioni da parte di associazioni e gruppi. Radio Stop è la radio ufficiale del Toscana Pride.

LA CAMPAGNA

Fatti di Pride. L’orgoglio è contagioso è la campagna lanciata su web e social dal Toscana Pride. Lo slogan #FattidiPride richiama con forza il tema dell’orgoglio di essere se stessi che si celebra durante il Pride, sottolineando come esso sia un elemento costitutivo dell’identità LGBTQI, presente nel loro DNA, la “materia” di cui sono fatte le persone lesbiche, gay, bisex, trans e intesex. #FattidiPride è anche un invito – rivolto a tutta la comunità eterosessuale e volutamente provocatorio – a farsi contagiare da questo orgoglio, partecipando al Pride per costruire insieme un mondo senza discriminazioni e con diritti uguali per tutti.

Come sostenere il Toscana Pride

Oltre a partecipare agli eventi, si può anche esprimere il sostegno al Toscana Pride con la campagna social #FattiDiPride: basta un selfie da soli o in compagnia con un cartello con su scritto “Vieni con me” e pubblicarlo con l’hasthag #FattiDiPride #ToscanaPride2016, taggando gli amici.

Anteprima da https://i-d.vice.com/en_gb

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.