Tra le numerose aperture dell’ultimo anno in centro storico, a luglio festeggia il primo compleanno Largocarducci, il locale che si trova di fronte al Duomo in quello che si chiama – guarda un po’ – Largo Carducci. Esattamente dalla parte opposta del fulcro della nuova vita notturna pratese, solo soletto ha aperto con tutte le giuste pretese di un locale che ha voglia di farsi conoscere. Arredamento industrial chic, tante candele che si consumano piacevolmente sui tavolini bassi, poltrone eleganti miste a sgabelli ricavati dai bidoni, e lunghe assi di legno grezze dietro il grande bancone. Una delle tre salette nei mesi passati ha ospitato tante interessanti proposte musicali, è così che ho cominciato a frequentarlo. Live acustici fatti con una bella selezione, artisti nostrani e internazionali praticamente ogni settimana ma anche dj set a tema: è un buon modo per far uscire la gente dalla solita birra/aperitivo nel solito posto, e così è stato per me che ci ho fatto più di un passaggio sia nel pre-cena che nel post.

Ma arriviamo a noi e vediamo cosa offre questo posto per la parte dell’aperitivo, uno dei più irresistibili momenti della ormai caldissima estate. Ho avuto modo di assaggiare alcuni cocktails e devo ammettere che sono sempre rimasta molto soddisfatta, poi come sempre succede dietro il bancone c’è quello più specializzato di altri nella questione e nel mio caso mi ha decisamente conquistato con il suo Moscow Mule.

 

Non sarei Miss Ginger se non avessi un pallino sul tema, e posso dichiarare che quello di Largocarducci è fatto secondo ricetta originale e decisamente uno dei migliori della contea. Se non siete amanti dello zenzero (ingrediente principale di Qualunquecosa-Mule) comunque vi invito a provare altri drink, specialmente il Margarita (sì è un po’ forte, ma magari la sera…), che si adatta bene a largocarducciqueste temperature visto che viene servito molto, molto ghiacciato. La parte della cucina ha proposte nostrane. Nel buffet ci sono per lo più salumi, non in grande varietà però di qualità, e ad accompagnare spesso la pappa al pomodoro, insalata di farro e crostini tipo bruschetta con pomodorini.

cocktailL’offerta è insomma qualcosa di classico e delle nostre terre, da segnalare soprattutto la Mortadella di Prato che viene proposta anche nel tagliere, al prezzo di 10 euro invece di 8, con crostini speciali, affettati, formaggi (in effetti tutto molto simile alla parte buffet a prima vista) e bevuta compresa, volendo anche un bicchiere di vino.

Per quello che ho visto la clientela è varia, c’è chi fa un passaggio veloce nel dopocena, ho visto diplomandi arrivare in massa per qualche festeggiamento, ma la parte che preferisco è vedere il locale che si riempie per un concerto (e questo vale per qualunque posto). Largocarducci apre alle 19 e va avanti fino notte, vi consiglio un aperitivo da queste parti se non l’avete ancora fatto perché fa parte della bella varietà a cui ci stanno abituando in centro storico e che mi invoglia a uscire provando cose diverse. Così ovunque il servizio è migliore, si sta pure più larghi e con buona pace di tutti i gestori.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.