E’ la sedicesima edizione per Le Notti dell’Archeologia” e l’appuntamento occuperà tutto il mese di luglio. Si rivolge a tutti con l’obiettivo di avvicinare il pubblico al mondo della storia e della cultura e guardare là dove affonda le radici il territorio toscano, ma si presenta anche come l’occasione per gli specialisti per approfondire alcuni argomenti.

Il tema per l’edizione 2016 è “Continuità e discontinuità tra Antichità e Medioevo“, si parte dai manufatti urbani, agli utensili della vita quotidiana e tracce delle attività produttive che raccontano la storia del nostro territorio.

Quest’anno la novità è una maggiore attenzione alle modalità di accesso e agli orari di svolgimento delle iniziative, che saranno diversificati per andare incontro a tutte le esigenze, con occasioni specialmente dedicate al pubblico dei diversamente abili. Il programma è ricco e vario con oltre 200 eventi tra cicli di mostre, aperture notturne, escursioni, trekking, visite guidate, proiezioni, spettacoli, presentazioni di libri e incontri conviviali, e in tutta la Toscana sono 106 i musei e le aree e i parchi archeologici che hanno aderito. Si presenta come un’iniziativa adatta non solo a tutti ma anche per tutte le età, con numerosi appuntamenti dedicati alle famiglie.

In programma per la zona di Firenze, troviamo a Calenzano a partire dal 4 e fino al 31 luglio visite guidate al Museo Comunale del Figurino Storico, con percorsi nel borgo di Calenzano Alto. Letture antiche e moderne che raccontano il passaggio dall’età antica al medioevo saranno invece sabato 23 a Barberino Val D’elsa. Mercoledì 6 e 20 luglio si può accedere nel ventre di Palazzo Vecchio, per conoscere la storia che ha portato alla sua costruzione, e per tutto il mese osservarne i marmi antichi, ossia le statue restaurate di Villa Medici nel Salone dei Cinquecento. A Montespertoli giovedi 21 luglio il concerto “Chitarra all’Opera” a cura del M° Federico Quercia Verranno eseguiti alcuni brani tratti dalle più celebri opere di Giuseppe Verdi ( La Traviata, Il Nabucco, I Vespri Siciliani, Rigoletto) e Giacchino Rossini (Il Barbiere di Siviglia, La Gazza Ladra, La Cenerentola, l’Italiana di Algeri).

Nell’area di Pistoia, tra gli eventi in programma, all’Antico Palazzo dei Vescovi e Museo della Cattedrale di San Zeno giovedì 28 luglio un incontro chiamato “Una sera a cena con… Il museo visto con gli occhi degli ospiti“, per dare uno sguardo agli “oggetti senza gloria“, immaginando di osservare diverse cene quindi tavoli per soli uomini, o per donne o bambini, o ancora per i servi, quindi le loro chiacchiere con il cibo e il vino, e quello che resta alla fine. Venerdì 29 invece “Gli occhi sulla città: Pistoia dall’Antichità al Medioevo” per curiosare tra gli indizi che parlano della storia millenaria del tessuto urbano di Pistoia, dal primo villaggio costruito in quel territorio mai più abbandonato.

Gli eventi in programma a Prato

Carmignano
Museo archeologico Francesco Nicosia
Piazza San Carlo 3 – Località Artimino

SABATO 9 ore 21
Apertura straordinaria notturna con visita ludicodidattica al buio. Muniti di torce, l’archeologa vi guiderà in un misterioso tour fra i reperti. Attività per famiglie con bambini e ragazzi 4-15 anni Durata: 1 ora 30 minuti Ingresso: Compreso nel costo del biglietto (5 euro). Accessibile ai disabili

DOMENICA 17 ore 17,30
Quattro passi con l’archeologa. I giovani partecipanti, dopo una breve visita al Museo in compagnia dell’archeologa, si cimenteranno in una gara di pittura ex-tempore. Attività per famiglie con bambini e ragazzi 4-15 anni. Durata: 1 ora 30 minuti
Ingresso: Compreso nel costo del biglietto (5 euro). Accessibile ai disabili

MERCOLEDI 20 ore 18, zona abbazia di S.Giusto. Muniti di
di torce elettriche, giacca a vento/maglione e cena al sacco. Pietramarina sotto le stelle. Il tramonto a Pietramarina e la notte al chiaro di luna piena nell’area archeologica. Il programma prevede il ritrovo in località S.Giusto e salita al colle di Pietramarina, a piedi, e visita guidata per l’apertura straordinaria dell’area archeologica, a seguire “fettunta e vino etrusco” offerti dal Gruppo Archeologico Carmignanese. Durata: 3 ore 30 minuti. Ingresso: completamente gratuito. Non accessibile a disabili

SABATO 23 inizio concerto alle 21 l’esposizione e l’antico
forno delle focacce sono aperti dalle 21 alle 24
Armonie di suoni e di antiche maioliche
Apertura straordinaria notturna dell’esposizione delle maioliche medioevali e rinascimentali prodotte a Bacchereto tra il XIV e il XVI secolo, precedentemente ospitate nel Museo archeologico di Artimino, attualmente esposte nelle suggestive cantine del complesso di S. M. Assunta a Bacchereto. Per l’occasione, concerto di musica classica eseguito dal pianista Samuele Drovandi e funzionamento dell’antico forno del borgo.
Durata: 1 ora. Ingresso: Compreso nel costo del biglietto (3 euro)
Non accessibile a disabili

DOMENICA 24 inizio ore 17,30
Nella cucina di Vipia. Cibo, ritualità e strumenti: un laboratorio mirato a far conoscere le usanze culinarie degli Etruschi cimentandosi nella creazione di semplici ricette. Attività per famiglie con bambini e ragazzi 4-10 anni. Durata: 1 ora 30 minuti. Ingresso: Compreso nel costo del biglietto (5 euro). Accessibile ai disabili.

Zona archelogica di Comeana – Tomba etrusca
di Montefortini
Via S. Stefano – Località Artimino
SABATO 2 ritrovo alle 9,30 al Tumulo etrusco di Montefortini a
Comeana (via G.Garibaldi 43) trasferimento alla Necropoli di Artimino con mezzi propri. Passeggiata tra le tombe etrusche dell’antica Artimino. Passeggiata di circa 20 minuti nella macchia mediterranea, tra la rigogliosa macchia mediterranea per raggiungere la Necropoli etrusca di Prato Rosello, dove il Gruppo Archeologico Carmignanese guiderà all’esplorazione di alcuni tumuli. Durata: 2 ore, ingresso: Completamente gratuito
Non accessibile a disabili.

Montemurlo
Biblioteca comunale Bartolomeo Della Fonte
Piazza della Libertà
VENERDI 1 dalle 21 alle 23
CammiNotte dell’archeologia
Passeggiata alla scoperta del tracciato medievale Montemurlo – La rocca. Partenza da Piazza della Libertà con arrivo alla Rocca, oratorio di San Niccolò, per l’antica Via della Dolcia. Con la collaborazione del gruppo CammiNotte Durata: 2 ore. Ingresso: Completamente gratuito. Non accessibile a disabili.

Museo di Palazzo Pretorio

GIOVEDI 7 dalle 17,30 alle 18,30, da prevedere costo del biglietto di ingresso alla mostra e costo extra per visita guidata
Montemurlo etrusca. Visita guidata alla mostra “L’ombra degli Etruschi”. Simboli di un popolo fra pianura e collina al museo
di Palazzo Pretorio a Prato. Durata: 1 ora. Ingresso: A pagamento supplementare (8 euro). Accessibile ai disabili.

Prato
Castello dell’Imperatore
Piazza Santa Maria delle Carceri
DA DOMENICA 3 A GIOVEDI 28, Estate nell’archeologia al Castello dell’Imperatore. Nel mese dedicato all’archeologia in Toscana sono programmati incontri, visite guidate e laboratori nella cornice del Castello dell’Imperatore. Durata: 1 ora 30 minuti Ingresso: A pagamento supplementare (5 euro). Parzialmente accessibile ai disabili. La struttura è dotata di dispositivi per il superamento delle barriere architettoniche.

Museo di Palazzo Pretorio
Piazza Del Comune 1

DA VENERDI 1 A DOMENICA 31, tutti i giorni escluso il martedì non festivi ore 10.30-18.30 (la biglietteria chiude alle 18.00). L’ombra degli etruschi. Simboli di un popolo fra
pianura e collinaproroga della mostra. La mostra, che ha suscitato molto interesse, ha prorogato la chiusura dal 30 giugno al 31 agosto. Nel periodo estivo sono previste visite guidate, aperture straordinarie e incontri. Durata: 1 ora, Ingresso: compreso nel costo del biglietto (4 euro). Accessibile ai disabili.

Per i dettagli e le prenotazioni, in alcuni casi obbligatorie, si può consultare il programma con tutti gli eventi in calce a questo articolo.