Nella Top 12

Tommy Cash, dall’Estonia, si guadagna la copertina grazie ad un video che è un’orgia rap al limite della censura: bastano le prime immagini per restare ipnotizzati. Un altro imperdibile video di questa sezione è quello di The Dirty Nil, band indie punk canadese, che ci fa vivere un sogno ispirato alla massima e gioiosa crudeltà insita in ognuno noi: splatter sì, ma col sorriso. Il primato in ambito fashion va invece a quella bad girl di Rose Villain, che in quanto a stile (e non solo) questa settimana non ha rivali. La vera chicca per gli appassionati è però rappresentata dal singolo di Laniakea. Chi sono i Laniakea? Il sodalizio artistico e sperimentale fra Massimo Pupillo degli Zu e Daniel O’Sullivan degli Ulver, due pesi massimi della musica colta in ambito alternativo. Tre grossi nomi fra le migliori novità per quanto riguarda il metal e dintorni: il ritorno dei tedeschi Heaven Shall Burn, il nuovo singolo tratto dal prossimo album degli Every Time I Die e il video dei DevilDriver. Per quanto riguarda l’elettronica, da non perdere il nuovo clip di Blanck Mass, mentre per l’Italia, in primo piano c’è il video eccezzziunale veramente di M¥ss Keta. Le tre migliori sorprese della settimana hanno invece i nomi di Rejecter (electro dark da L.A.), Leatherneck (alternative dalla Gran Bretagna) e Monterrey (post-grunge, pop-punk dall’Indiana).

Anche su Spotify: premi qui

Per chi non ne ha abbastanza

Nomi importanti anche in questa seconda parte della playlist (da 13 a 33), come quello dei sudafricani Die Antwoord, con un singolo tamarro al punto giusto; i NOFX, paladini del punk rock, che iniziano a svelare il loro prossimo album; i Korn, che tornano allo stile nu metal del loro primo periodo; e gli Hatebreed, non al loro top, ma di sicuro interesse per i fan di metal e hardcore. Da segnalare l’esordio di The I.L.Y’s, una misteriosa band legata in qualche modo altrettanto enigmatico ai Death Grips. Per molti questa è stata la settimana di ‘Stranger Things’ (la serie tv di Netflix), ma le emozioni non sono finite, continuano oggi in tema 80’s con i nuovi pezzi di Survive e Wyatt Blair. Attenzione al bel video a metà fra film e cartone animato dei Kids Of The Apocalypse e alle novità in ambito hardcore, ad opera degli italiani Strength Approach, affiancati dai più melodici Touché Amoré e dai pesantissimi The Acacia Strain. Occhio anche agli eclettici Unknown Mortal Orchestra, che insieme a Cosmonauts e Vinyl Williams portano alta la bandiera dell’indie in genere. ASTR, Kilo e Stalgia in primo piano per chi ama sonorità pop, Vektroid per l’electro a tinte vaporwave, mentre i True Widow propongono uno stile interessante fra shoegaze e stoner rock. Da non perdere anche il nuovo pezzo alternative pop degli Sleigh Bells e il garage punk dei Sex Stains.

Francesco Banci
con la collaborazione di Giuseppe Nicolais e Fabrizio De Guidi

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.