Una festa popolare urbana che parla di come far convivere a Firenze tradizione e contemporaneità, dimensione locale ed internazionale, generazioni diverse per uno scopo comune, attraverso musica, cibo e convivialità.
Si potrebbe riassumere così la prima edizione del Florence Folks Festival organizzata dall’Associazione La Scena Muta. Dal 29 al 31 luglio 3 giorni di concerti, dj set, artigianato ed enogastronomia di qualità in una balera estiva sull’Arno nella periferia sud di Firenze (ingresso libero).

Il programma musicale dei main guests apre venerdì 29 luglio con la rivisitazione del liscio in chiave contemporanea degli ExtraLiscio, nati dall’incontro fra un gruppo pop-folk e i noti cantanti di un’orchestrina di liscio romagnolo del giro dei Casadei, per una serata in cui balleranno insieme giovani e meno giovani. Si prosegue sabato 30 luglio con il reading di Guido Catalano, poesia e comicità che sta vendendo migliaia di copie in libreria e il cantautore d’altri tempi Bob Corn. Si chiude poi domenica 31 luglio con un’artista della scena internazionale world-electro. Sul palco della balera l’unica data italiana del dj dall’Argentina Chanca Via Circuito con il suo mix di cumbia elettronica e strumenti tradizionali del Sud America. Il set farà da colonna sonora alla Disco Soup, un movimento internazionale diffuso in 25 paesi e 4 continenti, di cibo e musica contro lo spreco alimentare per la prima volta a Firenze.

extraliscio Florence Folks Festival

Particolare importanza verrà data alla location, una storica balera all’aperto lungo il fiume Arno, gestita dagli anziani del Circolo di Varlungo in un contesto di confine dai forti contrasti fra paesaggio naturale ed elementi urbani, che sarà valorizzata attraverso la cura degli allestimenti e dei dettagli (in collaborazione con Archivio Personale) inserendo elementi che rimandano alla contemporaneità attraverso l’utilizzo di texture, luci ed elementi di arredo.

L’intento dell’associazione La Scena Muta, organizzatrice dell’evento inserito nel cartellone dell’Estate Fiorentina 2016, è quello di ricreare in città la partecipazione ed il senso di appartenenza che contraddistinguono le feste popolari più sentite nei paesi. Per farlo metterà a frutto la sua esperienza di networking e community building coinvolgendo i suoi 500 soci e gli anziani del circolo che gestiscono lo spazio del Varlungo.
Come da tradizione italiana a fare da collante fra i vari elementi, ci sarà il cibo, vero catalizzatore dello stare insieme: nell’area sarà presente infatti un ristorante bio che rivisiterà il concetto di un altro “must” della nostra tradizione e darà vita alla “1° Sagra della Violetta, la Melanzana fiorentina” con una forte caratterizzazione di fornitori e cucina locale.

melanzana

Florence Folks Festival vuole essere un punto di riferimento estivo per la musica popolare contemporanea tanto per il fiorentino quanto per il turista italiano o straniero alla ricerca di uno scorcio locale, tradizionale ed autentico di una Firenze capace di essere cosmopolita e connessa con il mondo. Per rendere possibile tutto questo gli ingredienti fondamentali saranno una pista da ballo con le lucine, una vera e propria “sagra 2.0”, una lotteria rivisitata in collaborazione con Matteo Gioli (SuperDuper Hats’), l’atmosfera di partecipazione fra volontari ed anziani del circolo e gli spettacoli di caratura nazionale ed internazionale che mischiano il folklore, il cibo e la musica del mondo con l’elettronica e le nuove tecnologie.

Oltre alla musica saranno molte altre attività all’interno del Festival tra le quali degustazioni con Ruffino & Birrificio Fiorentino, presentazioni di libri a cura della Libreria Todo Modo, la Ciclofficina della Cooperativa Ulisse, Handmade Market by Grand Bazar, Lotteria Ganza / premi ganzissimi a cura di Matteo Gioli, Area Baby con laboratori per bambini a cura di Pio Pio e Spazio Co-Stanza, area Green life a cura di Rifiuti Zero e GreenApes, installazione Fotografica a cura di River Boom.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.